La passeggiata che non ti aspetti, il percorso di cui non hai mai sentito parlare, la sorpresa continua che ti da una botta di buonumore. Un itinerario che dovete fare al più presto, con i vostri bambini.

IMG-20150403-WA0004Andate a Drena, paese famoso per gli squisiti maroni (castagne), e prendere la strada che passando dietro all’imponente castello va a Braila, un paese di dieci anime che vale la pena di visitare una volta nella vita. Seguite le indicazioni “Drena Open Air Gallery” e parcheggiate dove il cartello ne indica l’inizio. La prima installazione (perché anche qui c’è un sentiero che mescola arte, natura e creatività) che catturerà la vostra attenzione sono le rane colorate che ricoprono un grande masso. Allora capirete che questa passeggiata è all’insegna dell’originalità, ma non sapete ancora quanto!
IMG-20150403-WA0043
Non vorrei descrivervi troppe opere, perché a me è piaciuto moltissimo rimanere con la curiosità ad ogni passo per capire cosa sarebbe saltato fuori dietro l’angolo.

Ma vi anticipo che vedrete la spada nella roccia, la lampada di Aladino, indumenti “marmorizzati”, grandi clessidre per fissare lo scorrere del tempo, ma anche coccinelle  in conferenza, monitor utilizzati come vasi o come TELE VISORI sul bellissimo panorama della valle sottostante.
IMG-20150403-WA0010Attenzione perché i due percorsi (della luna e del sole, uno che sale più in quota, l’altro che rimane più basso) sono stati individuati in una marocca, una sorta di frana glaciale composta da grandi massi ed in generale di rocce frantumate. Quindi è una continua salita/discesa non adatta ai bimbi più piccoli. Per gli altri è assolutamente fattibile, con un po’ di attenzione. Rimarrete a bocca aperta di fronte a tanta genialità: io sono rimasta colpita dall’anatra segnavento e dalla donna incinta composta da ingranaggi meccanici. Perché è bello anche il significato che sta dietro a tante istallazioni. Allora, vi ho incuriosito, o no? 😉