Passeggiata decisamente stimolante per i bambini, soprattutto nella stagione calda quando è possibile giocare con l’acqua e perché no, in alcuni punti immergere anche i piedi. Si tratta di un semplice percorso adatto a bambini non troppo piccoli che camminano in autonomia. Si parte dal paese di Padergnone nel Comune di Vallelaghi precisamente in località Due Laghi, prendendo la strada che passa dietro al ristorante Il Giardino delle Spezie conosciuto per la sua bellissima location adatta in particolar modo alle famiglie con bambini, questa struttura vanta infatti il MARCHIO FAMILY IN TRENTINO (un marchio di attenzione promosso dalla Provincia Autonoma di Trento). Proprio dietro al ristorantesi trova un piccolo parcheggio da dove parte il nostro sentiero, fiancheggiamo per un tratto una troticoltura con diverse vasche piene di pesci “saltellanti” e poi prendiamo la strada sulla sinistra in pianura seguendo le indicazioni per il Sentiero Calavino e la sua Roggia.
Alla partenza troviamo una grande tabella esplicativa dove ci vengono raccontate alcune curiosità e caratteristiche del territorio che andremo a visitare, un territorio ricco di acqua e di storia. La passeggiata per arrivare al paese di Calavino dura circa un’oretta con qualche pausa per ammirare i giochi d’acqua creati dalla roggia.
Un bel parapetto in legno ci accompagna in alcuni tratti del sentiero in modo da poter ammirare senza pericolo le piccole ma fragorose cascatelle e i diversi vortici e salti d’acqua…

…decisamente affascinanti soprattutto per i bambini che si sa, sono magicamente attratti dall’acqua.quando il raggio di sole fa capolino il colore dell’acqua diventa quasi di un verde smeraldo, fantastici certi scorci.Il percorso non è impegnativo, in parte pianeggiante lungo un ampio sentiero nel bosco e in parte tra scalini in legno e piccole salite, ovviamente non indicato per i passeggini.
Il rumore della roggia ci accompagna per tutto il percorso, notiamo sulla sinistra un piccolo ponte dal quale possiamo vedere al meglio la forza dell’acqua e il percorso che fa attraverso il bosco.Proseguiamo sempre sul sentiero principale, prendiamo la strada sulla sinistra in salita piuttosto decisa ma breve e arriviamo quasi in cima. Ancora un po’ di saliscendi sempre immersi in un meraviglioso paesaggio naturale tra alberi, cespugli e alcuni canneti e infine l’ultimo tratto, in costante salita che ci condurrà nel paese di Calavino.
La roggia ci accompagna anche tra le strade del paese dove possiamo guardarla da vicino e ammirare anche dei resti degli antichi mulini di Calavino.

Da qui ci sono altri percorsi (troviamo le indicazioni lungo le vie del paese) che ci conducono a Vezzano oppure all’affascinante Castello di Madruzzo. Una sosta poi con i bambini nel bel parco giochi di Calavino sarà di certo una bella sorpresa.