El sinter per le cave: bella scoperta!

“El sinter per le cave” è un bell’ itinerario ad anello che si snoda nei dintorni del paese di Albiano. Un semplice percorso adatto ai bambini, utilizzato per secoli da cavatori e contadini per raggiungere i luoghi di lavoro. Grazie a degli interessanti pannelli potrete scoprire il paesaggio circostante ed i suoi maggiori punti d’interesse.
El-sinter-per-le-cave-casa-del-porfido
Punto di partenza della nostra escursione è la Casa Porfido Albiano, da qui imboccate Via del Lago e dopo 100 metri troverete sulla vostra destra il primo pannello illustrativo della nostra escursione. Da qui parte un sentiero caratterizzato da una breve salita delimitata nella seconda parte da alcune lastre di porfido (un antico metodo per segnare i confini) che ci conduce ad una collinetta dove si trova un prato con il castagneto, una risorsa importante per Albiano, soprattutto prima dello sviluppo delle cave. Molto belle le statue in porfido che troverete in questo luogo e che rappresentano le varie fasi della raccolta delle castagne.
El-sinter-per-le-cave-2

Proseguendo  l’escursione vi troverete, una volta attraversata una strada asfaltata, su di un percorso sterrato nel bosco che vi porterà ad un recinto che delimita un parco faunistico, dove potreste avere la fortuna d’incontrare qualche animale, in particolare caprioli. Da qui, tenendo la recinzione sulla vostra sinistra, si raggiungerà il campo sportivo ed un ampio parcheggio e la mensa dei cavatori che danno sulle cave di porfido.
El-sinter-per-le-cave-porfido
Una volta passata la mensa troverete sulla vostra sinistra una stradina che vi porterà alla “Baita dei cacciatori” in località Spiazi e ad un bellissimo parco giochi immerso nel verde, dove i bambini si potranno divertire con carrucola, altalene, scivolo e altri giochi.
El-sinter-per-le-cave-3El-sinter-per-le-cave-1
El-sinter-per-le-cave-iltrentinodeibambini
Seguite quindi il sentiero che costeggia il parco e, dopo aver attraversato la strada asfaltata, si raggiunge un piccolo dosso dove si trovano due massi di porfido. Qui i cavatori si fermavano per una sosta prima di raggiungere il luogo di lavoro. Da qui si ritorna sulla strada asfaltata e percorrendo alcuni tornanti si arriva al paese. L’escursione ha una lunghezza di circa 2,5 km e si può percorrere in un’ora. Sicuramente un itinerario da tenere in considerazione che presenta molti spunti per conoscere questo territorio e per fare una bella passeggiata.

2 CommentiLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *