Un bambino creativo è un bambino salvo

Affermazione forte? Forse, ma veritiera a sentire quanto ci racconta l’ideatore del marchio Kidsonthetree che sulla ricerca e su seri principi educativi ha basato tutto l’assortimento di giocattoli che propone agli utenti: di legno, di design, bio e organic, ma soprattutto con “qualcosa da dire”. Perché un bimbo creativo, capace di uscire dagli schemi, in grado di stupirsi, di provare empatia, di prendere decisioni socialmente compromettenti è un bambino che si può considerare “salvo”? E soprattutto da che cosa? Lo abbiamo chiesto direttamente a Stefano Alves Scarparopapà di Kidsonthetree e la sua risposta è stata chiara:

Manca davvero poco a quella che io definisco la “rivoluzione informatica”, ci dice Stefano. Per essere pronti al mondo del futuro prossimo ci dovranno essere sempre più persone con competenze tecnico-scientifiche, ma è altrettanto vero che saranno sempre più necessarie anche competenze opposte. Mi riferisco a tutti gli ambiti dove l’intelligenza umana surclassa quella artificiale. Saranno fondamentali la capacità di empatizzare, la capacità di creare arte, la capacità di interazione umana, l’intelligenza emotiva. I compiti tecnici e ripetitivi verranno sempre più delegati agli algoritmi. Rimarranno invece a carico dei cervelli umani la capacità di scegliere tra due o più soluzioni dove è importante valutare costi e benefici sociali al di là del mero vantaggio di efficienza, remunerativo o produttivo.

Siamo a rischio schematizzazione, dunque? Contro cosa potremmo scontrarci?

Rischiamo di farci ingabbiare nel nostro micro cosmo perchè l’intelligenza artificiale sarà sempre più brava nel riconoscere i pattern, gli schemi logici delle nostre scelte. L’unico modo per “salvarci” sarà la nostra creatività.

A noi queste due brevi risposte bastano per comprendere la missione che Stefano si è posto nello scegliere, proporre e spiegare i giocattoli che vende nel suo sito: nulla è dettato dal caso. La creatività, l’educazione alla manualità, all’intelligenza vivace e intuitiva, il rispetto per la natura sono principi chiave che, anche alla luce dell’idea di Kidsonthetree rispetto al futuro più prossimo, si possono trovare nella filosofia del suo marchio.

Quanto è importante la natura nell’educazione alla creatività?

Infinitamente. É ben noto che che moltissimi progressi tecnologici sono il frutto dell’osservazione della natura. Migliore è la copia della natura che siamo capaci di realizzare, migliore è il risultato tecnologico. Se davvero amiamo i nostri figli dovremmo insegnare loro ad amare la natura: per imparare a rispettare la casa dove viviamo, perché solo conoscendo bene la nostra casa, i suoi punti di forza e i suoi lati deboli possiamo creare e inventare qualcosa di utile a migliorare lo standard di vita.

Di nuovo la creatività e l’invenzione. Saranno davvero queste due doti umane a salvare il nostro futuro?

I robot ci sostituiranno in molte cose ma la creatività è ancora dell’uomo! Ecco perché stimolare la creatività è fondamentale per riuscire a pensare fuori dagli schemi. La capacità di essere creativi e di non seguire uno schema logico e prevedibile ci darà sempre quella marcia in più in questo mondo sempre più automa, sempre meno umano. I valori essenziali come la vita, la compassione, l’amore e la capacità di stupirsi sono e determineranno sempre la differenza tra l’uomo e l’algoritmo (per quanto sofisticato possa essere).

Ci piace pensare che Stefano abbia proprio ragione e anche se così non fosse, insegnare ai bambini la gioia della creatività, il piacere di inventare qualcosa, la manualità e il contatto con la natura, non dovessero salvarci come minimo ci miglioreranno la qualità della vita.

Se volete leggere per intero il pensiero di Stefano potete farlo attraverso il suo blog, in particolare leggendo questo articolo legato all’intelligenza artificiale e da cui nasce questa nostra breve intervista.

Per tutto quello che riguarda la proposta di giocattoli che Kidsonthetree dedica ai suoi piccoli utenti e alle famiglie, non potete non dare un occhio al catalogo online e alle condizioni di spedizione, facilitate ed economiche per tutta Italia.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *