Lo sport è una delle attività extra-scolastiche più importanti per il corretto sviluppo di bambini e ragazzi. Allo stesso tempo i costi di queste attività si riversano sulle famiglie che non sempre riescono a sostenerli e a volte portano ad un abbandono della pratica sportiva.  L’Agenzia provinciale per la famiglia, la natalità e le politiche giovanili, in collaborazione con l’Agenzia Sport Vallagarina, per arginare questo problema e continuare nella sua opera di sostegno alle famiglie ha presentato alle Associazioni sportive del territorio, con il supporto del Coni Trento, le potenzialità dello strumento del “voucher sportivo”. Con questa opportunità si mira anche all’avvicinamento alla pratica dello sport di bambini e ragazzi, figli di famiglie numerose (con 3 o più figli) o di famiglie in difficoltà economica.

Il Voucher sportivo è infatti un contributo economico che, a fronte del possesso di determinati requisiti, va in aiuto alle famiglie nel sostenere le spese delle attività sportive dei figli di età compresa tra gli 8 e i 18 anni. I nuclei familiari interessati a richiedere il voucher dovranno presentare domanda alle comunità di valle o ai rispettivi comuni di appartenenza nel periodo compreso tra il 1° aprile 2021 e il 30 giugno 2021.  Il contributo riguarderà la stagione sportiva 2021/2022. 

Nemmeno le associazioni sportive sono automaticamente coinvolte nel progetto, ma devono presentare apposita domanda (entro il 31 marzo 2021) tramite apposito modulo da inviare alla Comunità di valle/Comune e, soprattutto, a garanzia di serietà del progetto e di coerenza con le politiche dell’Agenzia per la Famiglia PAT  le associazioni sportivi che vogliono aderire deve essere in possesso della certificazione «Family in Trentino» (marchio Family)  o deve impegnarsi a conseguirla entro e non oltre due anni dalla data di adesione. Queste associazioni con il marchio hanno scelto di evidenziare la funzione educativa e socializzante dell’attività sportiva, mettendo in campo servizi concreti a favore delle famiglie e rispettando determinati standard di qualità familiare, con riguardo particolare verso i nuclei familiari numerosi, ai nuclei familiari monoparentali e a quelli dove sono presenti situazioni di disagio. QUI la lista della associazioni attualmente in possesso del marchio.

Facciamo chiarezza sui requisiti necessari per beneficiare del contributo

  • Destinatari del contributo

1) Genitori dei figli minorenni o equiparati con età compresa tra 8 e 18 anni (non compiuti)
2) Condizione economica richiesta:
– famiglie beneficiare della quota A) dell’AUP 2020
– famiglie numerose beneficiarie della quota B1) dell’AUP 2020
3) Residenza in un comune aderente al progetto
4) in possesso della carta EuregioFamilyPass (vi consigliamo di farla subito, indipendentemente dal voucher!) 

  • Ammontare del contributo

L’ammontare del contributo concesso alle famiglie è differenziato in base alla condizione economica ICEF del genitore richiedente e precisamente:

1) famiglie beneficiare della quota A) dell’AUP 2020 (per almeno una mensilità nel corso dell’anno di presentazione della domanda) – Contributo € 200,00 per ciascun figlio minorenne
2) famiglie numerose beneficiarie della quota B1 dell’AUP 2020 (per almeno una mensilità nel corso dell’anno di presentazione della domanda) – Contributo € 100,00 per ciascun figlio minorenne

  • Tempi e modalità di presentazione delle domande di contributo da parte delle famiglie

Adesione tra il 1°aprile 2021 e il 30 giugno 2021 tramite apposito modulo di domanda da inviare alla comunità di valle/comune di appartenenza.

Per tutte le info dettagliate: Agenzia per la famiglia, natalità e politiche giovanili  – Tel . 0461 494110 – agenziafamiglia@provincia.tn.it – sito internet