*Aperta dal 28 maggio 2020 fino ai primi di novembre e da Natale fino a marzo*

Ci eravamo già stati in inverno ed era stato amore a prima vista (QUI il nostro racconto), ma se possibile la Geisleralm (in italiano Rifugio alle Odle, 1996 metri di altitudine) è ancora più bella in estate e autunno. E’ davvero uno dei più bei rifugi che io abbia mai visto, con una cura per i particolari ed attenzione incredibile per i bambini.  Basta vedere il parco giochi, lontanissimo dall’impostazione a cui siamo abituati e per questo una spanna sopra. C’è la giostrina con le seggioline, ognuna con un animale diverso, il castello in legno che sorge attorno ad un albero, con diversi scivoli per tornare a terra e lungo ponte sospeso, il dondolo che sale e scende a seconda del peso dell’altra persona che gira attorno alla pertica ed originali altalene. Tutto in legno, bello esteticamente e soprattutto divertente 🙂

Dietro il parco giochi c’è un piccolo recinto con simpatiche caprette da accarezzare e una lunga e velocissima teleferica con uno “sfondo” meraviglioso.

Proprio dietro il rifugio c’è il cosiddetto “Cinema delle Odle”: decine e decine di sedie, sdraio girevoli, seggioline per bambini ed un dondolo posizionati per ammirare lo splendido panorama. Altro che tv! Attorno poi il suono continuo dei campanacci delle mucche: un efficacissimo scacciapensieri.
Poi ci sono gli gnomi che rappresentano ognuno un mestiere, i tavoli per i bambini: basta guardarsi attorno e qualcosa colpirà nuovamente la vostra attenzione!
Il rifugio è rinomato anche per la sua cucina gran gourmet: materie prime sceltissime, produzione handmade (anche il gelato), piatti gustosi e di livello. Non aspettatevi insomma il classico menù da malga, anche se le portate sono sempre legate alla tradizione altoatesina. Noi questa volta ci siamo fermati solo per merenda: un ottimo strudel preparato con la pasta frolla e deliziosa crema di vaniglia.

 

In Val di Funes si arriva comodamente dall’uscita dell’autostrada a Chiusa (20 chilometri). Si parcheggia a Malga Zannes (6 euro tutto il giorno). Per arrivare alla Geisleralm prendete il vecchio sentiero del fieno (numero 6) per San Zeno, quindi girate a destra sul famoso sentiero delle Odle “Adolf Munkel” fino al bivio per Malga Geisler, poi seguite il sentiero 35B. Durata: 2 ore circa, 300 metri di dislivello circa.

Siamo stati alla Geisler Alm anche con il nostro programma tv, guardate che bellissimo servizio!