Malga Civertaghe

*Attività chiusa definitivamente*

Malga Civertaghe si trova tra Siror e San Martino di Castrozza ed è stata la prima malga privata del Trentino ad aprire le porte ai turisti.

civertaghe primavera

 

Da Trento si arriva in poco più di un’ora e mezza in macchina. C’è voluto un po’ di tempo prima di farla tornare all’antico splendore e nel frattempo sono nati diversi chioschi che sfornavano delizie del territorio.

Altri con i prodotti dell’orto, il chiosco per i bambini, quello dedicato lettura. Non perdetevi le amache e le sdraio per concedervi un momento di relax.

IMG-20150822-WA0006

IMG-20150822-WA0003E poi ci sono le Pale di S.Martino, con la loro imponente bellezza, che tengono d’occhio tutti quelli che arrivano qui per un buon picnic e una giornata all’aria aperta. Qui ci sono sempre stati tanti animali: Civerbelt, magnifico cagnolone e le civerpite (galline).
Il Bosco dei Sogni è il bosco dove stanno crescendo gli alberi che tante persone negli anni hanno adottato – dando loro il proprio nome o quello di tutta la famiglia – per finanziare la ristrutturazione della malga (per il momento non ci sono più alberi disponibili da adottare).

Anche per questo motivo tutti i giorni i bimbi possono comprare una scatolina, decorarla a loro piacere con i colori e il materiale fornito dalla malga, inserire un biglietto con il proprio desiderio ed infilarla nella bocca del Custode dei Sogni.
Come arrivare: dall’abitato di S.Martino di Castrozza parte la strada forestale dei Camoi e dopo circa 3 chilometri si arriva alla malga. Il tracciato alternativo sale dal tornante dei Camoi, lungo la strada che da Fiera di Primiero sale a S.Martino. Molto bella la passeggiata che parte sempre da San Martino in località “Caffè Col” e “Fontanelle”. Da qui si possono prendere due vie: una che attraversa il torrente “Camoi” (tempo di percorrenza circa un’ora) oppure prendere le indicazioni per il Rifugio Velo della Madonna costeggiando le Cime Val di Roda per poi trovare le indicazioni per Malga Civertaghe, tempo stimato un’ora e mezza. Dall’abitato di Siror si può arrivare alla malga tramite il sentiero Di S.Antonio, passando nelle località dei “Martini” e “Prati Ronzi oppure dalla ciclabile che da Siror arriva direttamente alla malga (contate che la salita si fa sentire, quindi per i meno allenati consigliamo di farsi aiutare con le biciclette a pedalata assistita).

Escursioni, malghe, itinerari, avventure, parchi gioco e attività per le famiglie: per scoprire la nostra mini-guida estiva dedicata alla Valle del Primiero, CLICCA QUI!

Escursioni sulla ciaspole, iniziative e luoghi da vivere godendo della magica atmosfera che offre la Valle del Primiero in inverno: per scoprire la nostra mini-guida invernaleCLICCA QUI!

 

1K Condivisioni