Energia pura con la capoeira per “crianças”

Non è di tanti giorni fa la simpatica uscita di un mio conoscente che, quando gli parlavo della presenza della capoeira alla fiera del Trentino dei bambini, mi ha detto “ma cosa c’entra con i bambini?”. Io ho sorriso, perché la relazione tra i bambini e questa bellissima lotta/danza che nasce in Brasile, un paese dai colori meravigliosi e dai luoghi speciali, per cultura, musica e allegria, la conosco già da un po’, tant’è che anche il nostro Timothy chiede in continuazione di poter “giocare” con Paulo. Giusto, perchè Paulo, bravissimo maestro di capoeira, nonché acrobata, ma soprattutto amico, ha sempre parlato di questa disciplina come se fosse una persona, qualcosa a cui lui non può rinunciare e che vuole assolutamente diffondere anche qui da noi attraverso l’associazione di cui si occupa con tanti altri ragazzi: Capoeira Trento. Che cos’è la capoeira per “crianças” (bambini)? Un mix di danza, lotta e acrobazia, una disciplina afro-brasiliana che ha ormai conquistato il mondo, riconosciuta Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco dal 2014. Nata nei campi di schiavitù brasiliani in epoca coloniale, come strumento di lotta ed emancipazione celato nelle movenze di una danza, mantiene tutt’oggiAggiungi un appuntamento per oggi l’ideale di libertà che si esprime nei movimenti e nelle canzoni.
Parola chiave in ogni accademia di capoeira è “jogar” (giocare)! Ci piace un sacco quando Paulo ci dice oggi ho “giocato” due ore con i bambini, perché ci fa capire quanto matura è questa disciplina nella didattica che utilizza per insegnare ai bambini. La capoeira è gioiosa e scherzosa, divertentissima per i bambini. Senza dubbio è un’ottima attività fisica in cui bambini corrono esaltano, esercitando l’equilibrio, la coordinazione, la flessibilità e la conoscenza del corpo. Ma non solo, praticando la capoeira i bambini trovano un contesto accogliente e stimolante nel quale sviluppare la propria identità, accrescere l’autostima e scatenare la creatività. Il canto e gli strumenti musicali avvicinano i bambini ad una cultura ed una lingua diverse. Ulteriore elemento di unicità della capoeira è la sua inclusività. “Capoeira é pra homem, menino e mulher” (Capoeira è per uomo, bambino e donna) è uno dei versi più ricorrenti nei canti che accompagnano le “rode” di capoeira. Anche per questa ragione la capoeira è stata utilizzata in tutto il mondo come strumento di terapia sociale per bambini svantaggiati. Forse a parole non riusciamo bene a descrivere i tanti contenuti e i tanti significati che questa disciplina contiene, consigliamo a tutti di prendersi il tempo di vedere una lezione o uno spettacolo di quest’arte favolosa, piena di energia e di gioia.
Dove si può imparare a Trento? Capoeira Trento è un’associazione che si occupa di insegnarne i principi, le mosse e l’allegria nel rispetto della tradizione brasiliana.

Ecco un video che vi farà vedere qualcosa in più:


Per maggiori informazioni sull’Associazione Capoeira Trento ed i corsi per bambini potete visitare il SITO oppure la pagina facebbok cercando “associazione capoeira trento”.
Noi chiudiamo dicendo che in tutti gli anni che conosciamo Paulo H. Cruz (ha un nome moooooolto più lungo come tutti i brasiliani, ma per noi è Paulo 🙂 ), l’ho sempre visto sorridere, in ogni situazione. Sarà l’effetto capoeira?

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *