Giro del Monteghello: che bella escursione!

Sono veramente felice di potervi raccontare questa escursione. Il motivo? Troppe volte ci perdiamo nella ricerca di percorsi distanti centinaia di chilometri dimenticandoci che il Trentino ci permette di vivere la natura letteralmente “a pochi passi da casa”. Ed è per questo che non vedo l’ora di parlarvi del Giro del Monteghello. Un’ escursione che parte dal centro storico di Rovereto più precisamente dal Castello, sede del Museo Storico Italiano della Guerra. Il percorso ha una durata di circa 3 ore e mezza, con un dislivello di 300 metri, ed è prevalentemente esposto al sole. Per l’occasione, oltre alla splendida giornata di sole, ho avuto l’opportunità di farmi accompagnare da un caro amico appassionato conoscitore dei luoghi che andremo a toccare durante l’escursione. Imboccata via Castelbarco e proseguendo per via dell’Acquedotto (non spaventatevi per i primo 200 metri abbastanza ripidi perché sono gli unici), ci troviamo sulla cosiddetta “strada vecia”, uno sguardo alle nostre spalle e ci si può già affacciare sul primo scorcio che dà sul Castello di Rovereto e il torrente Leno.
castello-rovereto-il-trentino-dei-bambiniProseguendo lungo il sentiero verso Noriglio raggiugiamo località Valteri e, una volta in paese, scorgerete sulla vostra destra una fontana. Da qui proseguite a sinistra e, attraversata la strada provinciale, si entra in frazione Campolongo. Una volta passata la zona pedonale in ciotolato vi troverete di fronte ad un capitello con le indicazioni “giro  del Monteghello”. Da qui in poco tempo si raggiunge il parco giochi “Abitalbero” (ci piace!!) e l’abitato di Zaffoni.
Arrivati nella piazzetta del paese troverete le indicazioni del percorso sulla vostra sinistra, è molto semplice e piacevole e in poco tempo si raggiunge l’imbocco di una galleria. Noi abbiamo provato ad addentrarci ed è veramente molto lunga, ma non essendo messa in sicurezza vi consigliamo di ammirarla dall’esterno (sperando in un futuro ripristino).
GALLERIA-GRANDE-GUERRA-ILTRENTINODIBAMBINIRitornando sul sentiero principale dopo pochi metri grazie ad una breve digressione sulla vostra sinistra (non c’è l’indicazione ma il sentiero sul prato è visibile) potete arrivare alle uscita della galleria dove durante la Grande Guerra si trovava la postazione dei cannoni e da dove si può ammirare uno splendido panorama su Rovereto da una parte e Noriglio, Trambileno e le Piccole Dolomiti sullo sfondo.

panorama-rovereto-iltrentinodeibambiniRitornati sul sentiero principale si prosegue e quando la stradina accenna a scendere si curva verso le preère, cave in pietra, ora abbandonate, che sono state in passato un’importante fonte di lavoro per la popolazione locale, basti pensare che le lastre sono servite per la costruzione di moltissimi palazzi di Rovereto. Ripreso il sentiero verso nord si arriva sulle rocce nude al culmine del Monteghello dove si trova una croce. Da qui il panorama si affaccia sulla Valle dell’Adige e le montagne che la circondano. A nord del Monteghello si può vedere il paesino dei Toldi che raggiungiamo proseguendo lungo il sentiero, da qui si scende verso Rovereto seguendo la strada asfaltata che si snoda, a tornanti, dapprima fra resti di cave e costoni e poi tra vigneti terrazzati, da qui si giunge in Vallunga dove si attraversa la strada asfaltata che porta al bosco della città. Seguendo la stradina delimitata da alti muri si ritorna quindi nel centro storico di Rovereto dove si conclude la nostra escursione.

saltaria-iltrentinodeibambini
Noi vi consigliamo veramente di approfittare delle prossime giornate di sole per provare questo itinerario e scoprire degli splendidi angoli nascosti… zaino in spalla, pranzo al sacco e si parte!! 🙂 Per vedere la traccia del percorso, CLICCA QUI.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *