Immersi nel verde al Lago di Varna

Abbiamo scoperto questo posto quasi per caso e ne siamo riamasti piacevolmente colpiti, stiamo parlando del Lago di Varna, un luogo tranquillo, completamente immerso nella natura. Noi eravamo già in zona, ma lo si raggiunge in poco meno di un’ora e mezza da Trento, (dista circa 4 km da Bressanone). Arrivati nel paese di Varna, dopo il distributore, svoltiamo per la “Zona industriale laghetti di Varna”, scendiamo per una strada secondaria fino ad arrivare ad un sottopassaggio ferroviario (un piccolo tunnel), lo oltrepassiamo e sulla nostra sinistra troviamo l’ampio parcheggio sterrato, del campeggio vicino. Lasciata la macchina, iniziamo (in senso orario) la nostra bella passeggiata attorno al lago, per lo più pianeggiante e poco impegnativa (circa 2 km), percorribile anche con il passeggino e con la bicicletta, come hanno fatto i nostri piccoli bikers.


Il sentiero è riparato da una ricca vegetazione, rendendo la passeggiata ideale nelle calde giornate estive, ma molto piacevole anche in questo periodo, quando il sole inizia a scaldare, filtrando i suoi raggi tra i rami degli alberi. Lungo il percorso abbiamo incontrato uno storico poligono e una grande casetta per gli uccelli.

 

In alcuni punti si arriva fino alla riva del lago, lungo la quale cresce una rigogliosa flora, rifugio perfetto per numerosi insetti, anfibi e rettili, (informazioni riportate su uno dei cartelli esplicativi che si trovano lungo il percorso). Qui possiamo ammirare il meraviglioso paesaggio naturale riflesso nell’acqua come in un vero e proprio specchio. Quando ci siamo stati noi, la giornata era particolarmente bella, con una splendida luce.

Nicolò, già con le mani in acqua, ha subito visto un piccolo anatroccolo che nuotava goffo con la sua mamma. E’ rimasto a lungo ad osservarli scattando qualche foto come un vero reporter.

  
L’ultima parte del percorso, tra un verdeggiante bosco, è caratterizzato da dei piccoli sali e scendi, apprezzati dai bambini, che si sono divertiti ad andare avanti in dietro più volte con la loro bicicletta.

Ed infine, dopo aver fiancheggiato un folto canneto, utile per l’autodepurazione del lago (come spiegato in un altro cartello esplicativo) siamo arrivati al punto di partenza presso il parcheggio. Prima di rientrare, ci siamo fermati per una merenda al bar dell’Albergo “Zum Vahrnersee”, mentre i bambini si sono divertiti nel vicino parco giochi.

Il Lago di Varna si può raggiungere anche attraverso la ciclabile Brennero-Bolzano, che attraversa incantevoli paesini e piccole frazioni oltre che i meravigliosi paesaggi circostanti.
Poco distante, sicuramente ricco di fascino e mistero, il Forte di Fortezza, imponente costruzione che domina tutta la valle nel passaggio tra Fortezza e Varna. Grande 65.000 m2, è un gigantesco labirinto di sale, passaggi e scale su un terreno di oltre 20 ettari. Costruita con milioni e milioni di mattoni e blocchi di granito, ristrutturato e valorizzato pochi anni fa; nella zona centrale infatti si possono ammirare diverse mostre di architettura o d’arte.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *