Uno splendido “cinema” a cielo aperto con spettacoli dalle mille sfumature che cambiano a seconda del meteo e dell’ora della giornata in cui arriverete. Questa è la metà della nostra piacevole passeggiata che in poco più di un’ora vi porterà al “Knottnkino” a Verano (a quota 1450 metri), una meravigliosa terrazza panoramica situata sul monte Rotsteinkogel caratterizzato da una peculiare roccia color rosso che si scorge già da lontano.
Il punto di partenza è situato poco sopra all’albergo Grüner Baum a Verano, si sale a piedi per una breve salita e di fianco al bar “Das Stubele” troverete le indicazione con le diverse passeggiate che partono da lì. Noi abbiamo seguito il sentiero per il KNOTTNKINO sulla sinistra del bar, dietro il quale troverete anche un comodo parcheggio a pagamento (3 euro tutta la giornata).
Il percorso si snoda per buona parte nel bosco su un ampio sentiero battuto, lungo la strada incontrerete “simpatici” omini di pietra, diverse fontane ricavate da lunghi tronchi lavorati e graziosi cancelli in legno.

Anche diverse panche dove fermarsi per una pausa o una piccola merenda. Il bosco ogni tanto si apre facendoci intravedere il meraviglioso paesaggio sottostante che potremo poi osservare in tutta la sua immensità comodamente seduti. Usciti totalmente dal bosco proseguiamo sul nostro sentiero che quasi “si perde” in mezzo alle ampie distese di prati che ci troviamo davanti, prati di un color verde brillante delimitati da curati steccati rigorosamente in legno.
Troviamo anche una graziosissima baita con cataste di legna ordinate e profumate e, per i passanti, un angolo con bottigliette di acqua e un delizioso succo di sambuco a offerta libera (bella e buona idea in tutti i sensi 🙂 ).

La nostra meta è vicina, circa venti minuti di camminata, ma ci aspetta una salita con una bella pendenza, ma niente di impossibile anche per i più piccoli. (questa è la foto d’alto)
Arrivati in cima (con il fiatone 🙂 ) ci addentriamo in un affasciante bosco, molto ampio e luminoso con alberi dai lunghi tronchi le cui ombre creano dei bei giochi di luce sul terreno, motivo di gioco per i bambini.
Pochi minuti ancora e la nostra meta è raggiunta… la fatica in un attimo è decisamente ripagata dalla vista mozzafiato che si trova quassù oltre a trenta belle poltrone in legno e acciaio (meglio che quelle dei cinema) dove poter riposare e godere del meraviglioso paesaggio.
Da qui potrete osservare e ammirare il Lagorai Trentino, la Mendola, il Gruppo del Brenta, le Alpi Venoste, il Gruppo dell’Ortles, …oltre ai bellissimi disegni geometrici dei campi sottostanti di infinite sfumature di verde.

Abbiamo lasciato il nostro nome con la data della nostra visita sul quadernetto posizionato in una casetta di metallo e siamo rientrati per la stessa strada dell’andata.
Lungo il percorso troverete diverse cartelli con le indicazioni per raggiungere alcune malghe e allungare per chi vuole un po’ il tragitto. Noi abbiamo seguito le indicazioni per KNOTTKINO segnavia n° 14 (anche se alla partenza il numero sul cartello è cancellato) e il cartello più piccolo con KNOTTKINO n. 3 (ci sono diversi percorsi per raggiungerlo).