Latemarium: splendido anche d’inverno

Il Latemar ci sorprende anche d’inverno! Questa passeggiata in quota è consigliata per le famiglie: ha un dislivello di poco più di 200 metri ed è adatto a tutti, anche a chi ha bimbi piccoli e vuole tirarli con il bob o la slitta. Due le possibilità di accesso: con gli impianti che salgono da Pampeago oppure da Obereggen. Da un punto all’altro calcolate circa un’ora e mezza di camminata, strada sempre battuta con il gatto delle nevi.

Da Pampeago: si prende la seggiovia Latemar (prezzi e orari) per arrivare in una decina di minuti accanto alla Malga Ganischger  (2020 metri di altitudine), buon punto di ristoro. Lì accanto trovate anche il Bip Club, divertente parco giochi sulla neve e kindergarten per lasciare i più piccoli in compagnia di personale specializzato sia all’esterno che in un accogliente spazio al chiuso. La nostra passeggiata comincia proprio sotto Malga Ganischger, con una bella strada pianeggiante che si inoltra tra caratteristiche baite di legno.  

Qui siete in pratica nel cuore di Latemar.Alp: disegnato nella zona più soleggiata di tutto il Latemarium regala  lungo il percorso alcune installazioni interessanti. Fantastici i campanacci da suonare (chiamato “Musica delle Alpi“), addirittura con uno spartito da seguire per intonare canzoncine famose come “Fra Martino”!

Un po’ più avanti potrete provare anche a saltare sui “bidoni di latte in legno, senza perdere l’equilibrio. In questi giorni l’installazione è sommersa di neve, ma qui sotto potete vedere una foto di fine 2016:

Tante installazioni sono dedicate alle Dolomiti Unesco e all’alpeggio. La più sensazionale è senza dubbio l’enorme “Eye to the Dolomites”, un enorme bulbo oculare che proietta la sua vista sull’incantevole panorama del massiccio del Latemar.

A questo punto si comincia a scendere e dopo un po’ trovate la deviazione a destra per la malga Mayrl: un posto incantevole raggiungibile in un quarto d’ora di leggera salita. La struttura ad elle, soleggiata e nota per l’ottimo cibo, è davvero degna di una sosta (aperta dai primi di dicembre fino a domenica dopo Pasqua, cucina dalle ore 10 alle 16, nessun giorno di riposo. Prenotazione tavoli nel ristorante al numero 333.6234245)

Chi invece volesse proseguire, continua sulla strada in leggera discesa fino alla malga Epircher Laner, accanto all’arrivo dell’ovovia che sale da Obereggen. Anche qui buona cucina e la partenza di ben due piste da slittino! Si ritorna indietro, quindi, fino al punto di partenza, da dove si prende la seggiovia per Pampeago.

Da Obereggen con l’ovovia si sale da Obereggen in quota: avete così subito la possibilità di utilizzare le due piste da slittino, oppure (attraversando la pista) di intraprendere la passeggiata in leggera salita (e poi pianeggiante) verso Malga Ganischger. Percorso contrario a quello descritto sopra, il ritorno avviene per la stessa strada.

 

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *