La riapertura è programmata per il 2 giugno 2020. Seguite i  canali social e il sito web, per rimanere aggiornati.
Il MAG dal 7 aprile dedicherà il martedì ai bambini con l’iniziativa online “Gioca col MAG!” – Verranno caricati sulla pagina Facebook del museo due giochi a tema MAG (che troverete poi anche i giorni successivi a questo link), per scoprire le collezioni e il territorio dell’Alto Garda. Qualche esempio? Indovinelli, trova le differenze, opere da colorare, unisci i puntini e molto altro. I giochi si possono scaricare in formato jpg sulla pagina Facebook o in pdf sul sito del MAG. Per chi vuole pubblicare i risultati dei giochi svolti e basta condividerli su Facebook e Instagram con l’hashtag #giocacolMAG taggando le pagine social del MAG.
Ogni settimana saranno svelate anche le soluzioni dei giochi precedenti. Eccoli anche qui da scaricare!
Inoltre anche le attività per le scuole diventa “smart” e si potranno trovare i laboratori in formato video da fruire anche a casa per riattivare la creatività ed essere intrattenuti dai racconti che vedono protagoniste proprio le collezioni del MAG. La pagina del sito MAG dedicata alla didattica e il canale Youtube del museo saranno costantemente arricchiti con schede di approfondimento e video laboratori per studenti di tutte le età, docenti e appassionati. Noi li riportiamo anche di seguito per comodità.
Archeologia e storia antica:
– Il territorio di Riva del Garda in epoca romana: saggio di Cristina Bassi in La via delle anime. Sepolture di epoca romana a Riva del Garda, catalogo della mostra tenutasi al Museo di Riva del Garda (9 luglio-1 novembre 2010) curata da Cristina Bassi.- Le testimonianze scritte: saggio di Cristina Bassi in La via delle anime. Sepolture di epoca romana a Riva del Garda, catalogo della mostra tenutasi al Museo di Riva del Garda (9 luglio-1 novembre 2010) curata da Cristina Bassi.
– Paesaggi storici del Sommolago: strumenti, metodi e limiti della ricerca: saggio a cura di Gian Pietro Brogiolo edito SAP Società Archeologica, 2013.
La barchetta Camilla: Cosa ci fa una barchetta tra i quadri del MAG Museo Alto Garda? Una breve storia ambientata in museo per i bambini e le bambine della scuola d’infanzia. Camilla realizzerà il suo sogno di raggiungere la luna?
Riva in età romana: Come sono arrivati gli antichi romani nell’Alto Garda? Chi erano e che tracce hanno lasciato nell’espansione del loro impero? Una video-lezione per i ragazzi e le ragazze delle scuole secondarie di II gradoin collaborazione con MUSE – Museo delle Palafitte del Lago di Ledro.

Il MAG Museo Alto Garda è un museo territoriale che anima l’area del Garda Trentino con mostre temporanee, esposizioni permanenti ed eventi per adulti e bambini.

La sede principale si trova all’interno della Rocca di Riva del Garda, antico castello medievale affacciato sul lago. In questa imponente costruzione si sviluppano sezioni permanenti, spazi riservati alle mostre temporanee e un percorso-laboratorio INvento appositamente dedicato ai più piccoli e alle famiglie.

INvento si articola in percorsi interattivi e in luoghi progettati ad hoc per trasformare la visita al Museo in un’emozionante scoperta. All’interno si possono trovare INvento Book, uno spazio dove immergersi nelle suggestive pagine di alcuni dei migliori libri illustrati per l’infanzia, INvento Lab, area didattica per vivere il museo in maniera libera, dove sostare per giocare nelle postazioni predisposte e infine INvento Relax, un luogo in cui rilassarsi ascoltando una storia, guardando un filmato, o prendersi una pausa dalla visita al museo.

Nella Pinacoteca si possono ammirare le opere di Pietro Ricchi, Vincenzo Vela e Francesco Hayez e di tanti altri pittori che nel corso dei secoli hanno abbellito gli edifici più prestigiosi del territorio o hanno raffigurato affascinanti scorci del lago di Garda. In un costante dialogo tra antico e moderno, i dipinti sono affiancati dai suggestivi Sguardi Gardesani, fotografie che catturano istantanee sul paesaggio e sulla società attuale.

Nella sezione dedicata all’Archeologia strumenti in pietra, utensili in terracotta, ornamenti in metallo e molti altri reperti raccontano il popolamento del territorio gardesano dalla preistoria all’età romana. Il percorso è valorizzato dalle celebri statue stele, preziose raffigurazioni in pietra dell’Età del Rame famose a livello internazionale. Affilate armi, lunghi mantelli ed eleganti gioielli contraddistinguono questi particolari ritratti di eroi, divinità o antenati.

Al terzo piano, percorrendo le sale dedicate alla Storia Moderna e Contemporanea, emerge il recente passato di Riva del Garda e del Basso Sarca, dalle varie dominazioni fino alla Resistenza durante la Seconda Guerra Mondiale, passando per il periodo d’oro in cui Riva del Garda divenne meta turistica di ospiti illustri come Thomas Mann e Franz Kafka.

Infine è imperdibile la salita fino alla sommità del mastio, la torre più alta e robusta della Rocca, da dove è possibile godere di un’imperdibile veduta panoramica della città di Riva del Garda e del lago.

Oltre alle sezioni permanenti, durante l’anno è possibile visitare mostre temporanee e partecipare a manifestazioni che propongono sia approfondimenti sulle collezioni, sia riflessioni sul paesaggio e sulla cultura contemporanea.

Le scoperte non si esauriscono all’interno dei muri della Rocca: a Riva del Garda il percorso continua fino alla Torre Apponale, raggiungibile dal Museo con una breve passeggiata nel centro storico, Forte Garda, costruzione difensiva della Grande Guerra posizionata lungo il Sentiero della Pace sul monte Brione.

Infine nel nel Palazzo dei Panni nel centro di Arco si trova la Galleria Civica Segantini dove è stato realizzato un innovativo percorso museale che abbina collezioni permanenti ed esposizioni temporanee per valorizzare le opere del pittore arcense Giovanni Segantini. A causa di lavori di ristrutturazione la Galleria rimarrà chiusa fino all’estate 2020. La data esatta di riapertura verrà comunicata tramite i canali del museo (sito, social e newsletter).

Anche questo spazio è adatto ai piccoli visitatori: Segantini Kids, infatti, è un libricino illustrato che consente ai bambini di scoprire il mondo dell’arte in modo divertente.

Per essere sempre aggiornati su eventi e attività organizzate dal MAG, potete consultare la nostra agenda o direttamente il sito del museo.

La nostra esperienza: il laboratorio “SteLe di Natale”, vi farà tornare indietro fino all’età del rame.  Potrete creare il vostro speciale addobbo di Natale ispirandovi ai reperti archeologici presenti al museo, utilizzando l’argilla e curioso materiale di riciclo. Non vi resta che sbizzarrirvi con la fantasia e rendere il vostro addobbo unico!

Orari e aperture 2020:

  • dal 21 marzo all’8 novembre 2020: 10.00 – 18.00 (lunedì chiuso)
  • giugno, luglio, agosto, settembre | aperto tutti i giorni 10.00 – 18.00
  • dicembre 2020 e gennaio 2021
  • aperture speciali nei fine settimana di dicembre e dal 27 dicembre 2020 al 6 gennaio 2021

Tariffe 2020: QUI trovate il tariffario completo sempre aggiornato. Noi vi indichiamo le tariffe principali: Intero Museo € 5,00 / Intero cumulativo per le 2 sedi espositive (Museo di Riva del Garda e Galleria Civica G. Segantini di Arco) € 6,00 / Intero Torre Apponale € 2,00 – Ridotto Museo € 2,50 / Ridotto Torre Apponale € 1,00. Biglietto famiglia: due adulti accompagnatori di minori € 8,00 Museo, € 4,00 Torre Apponale, biglietto cumulativo per le 2 sedi espositive (Museo di Riva del Garda e Galleria Civica G. Segantini di Arco) € 10,50. Un adulto accompagnatore di minori € 5,00 Museo, € 2,00 Torre Apponale / Ridotto cumulativo per le 2 sedi espositive (Museo di Riva del Garda e Galleria Civica G. Segantini di Arco) € 6,00. Agevolazioni per famiglie: visita guidata gratuita per i componenti della famiglia di età fino a 15 anni.

Info: MAG Museo Alto Garda Piazza Cesare Battisti 3/a – 38066 Riva del Garda
📞 0464 573869