Qualcuno di famoso diceva: “Un pallone tondo te lo restituisce anche il muro, una palla ovale solo un amico”. La filosofia del mini rugby è proprio quella che solo assieme ai tuoi compagni puoi raggiungere dei risultati.

A Trento il mini Rugby fonda le sue radici nel 2000, quando la società Rugby Trento spicca il volo da Terlago e atterra a Trento, prendendo un assetto più strutturato. Dei primi anni in cui si girava per il Triveneto con pochi bambini le cose sono molto cambiate e ad oggi tutte le categorie sono complete, dai piccolissimi della U6 fino alla U12, con la possibilità di schierare addirittura due formazioni in alcune categorie. Il tempo ha dato quindi ragione alla società! 

Obiettivi come: far sviluppare la fiducia in se stessi, rispettare le regole del gioco, sostenere la propria squadra sono capisaldi di tutte le categorie. Mentre obiettivi più specifici sono calibrati per ogni fascia di età e si evolvono man mano che i bambini crescono:

  • nell’Under 6, dai 4 ai 5 anni, si pone più attenzione alla motricità e sul far prendere confidenza ai piccoli con il proprio corpo sviluppando l’affettività.
  • dall’Under 8 si inizia a lavorare sullo spirito di squadra, sul relazionarsi con il gruppo, percependo il compagno come un alleato e non come un avversario.
  • nell’Under 10 a fianco al lavoro sulle capacità del singolo si cerca di sviluppare il lavoro di gruppo e le prime abilità tattiche
  • dall’Under 12 il focus è quello di preparare i ragazzi al gioco dei più grandi, in un campo più grande con regole più complesse.

L’associazione mentale per cui il Rugby viene visto come uno sport con molti infortuni, e che per giocarlo sia necessario essere ‘imponenti’ è ancora forte. Nel gioco c’è spazio per tutti, dal più piccolo ma agile e veloce al più grande forte e potente, anche i più timidi, con l’aiuto dei compagni possono scoprire le proprie potenzialità. L’importante è metterci grinta e determinazione e il divertimento sarà assicurato. Per le mamme papà che temono che il loro figlio o figlia (sono sempre più le bambine che provano la palla ovale) si possa far male rassicuriamo che nel mini Rugby, sia nel gioco che durante l’allenamento, l’attenzione alla sicurezza è molta. Il contatto con il terreno e tra i compagni viene affrontato gradualmente.

Durante gli allenamenti ai bambini viene insegnato a cadere ed eseguire il “temuto” placcaggio in maniera corretta, per evitare di fare e farsi male. Inoltre gli educatori pretendono il rispetto delle regole, in modo particolare quelle legate alla sicurezza, sia dentro che fuori dal campo cercando di farne comprendere l’importanza ai ragazzi.

Tutti coloro che fossero incuriositi sono invitati a partecipare agli Openday di settembre (15 settembre e 22 settembre) o a raggiungere il campo di via Fersina durante un allenamento, sia per una prova gratuita sia per richiedere informazioni. In questo modo i genitori avranno la possibilità di toccare con mano la realtà di questa società, confrontandosi con accompagnatori, educatori, genitori oppure buttando il loro pargoletto ‘nella mischia’.

Per maggiori informazioni cliccare QUI, o far riferimento a Marco che risponde all’indirizzo email minirugby@rugbytrento.it e al numero 3479140139.

Seguite il Rugby Trento sui social facebook o instagram