Il museo è aperto dal martedì alla domenica con orario 10.00-1800. Il lunedì è chiuso. Ultima entrata alle 17.30 – Orari e prezzi aggiornati  QUI , mentre per i protocolli di sicurezza cliccate QUI

Sapete che a Bolzano esiste un museo con un bellissimo acquario marino da 9000 mila litri con pesci ed invertebrati della barriera corallina? E con diverse postazioni interattive super interessanti per conoscere meglio l’ambiente che ci circonda? Per noi è stata un’entusiasmante scoperta, anche perché è un luogo vivo e ricco di iniziative interessanti tutto l’anno con mostre temporanee decisamente curiose… Come vi anticipavamo il pezzo forte è senza dubbio l’acquario tropicale, che i bambini (ma anche gli adulti) rimarranno estasiati ad osservare. Lì troverete il pesce pagliaccio, la castagnola rossa, il pseudocromide viola, la damigella azzurra, il pesce cardinale di Banggai, ma anche il pesce coniglio e il pesce angelo nano fiammeggiante. Un tripudio di colori tutti da ammirare.
Altri acquari molto interessanti sono quelli d’acqua dolce che ospitano tante specie autoctone…
Curiose e coinvolgenti anche le sezioni dedicate ai fossili e ai minerali, con diverse postazioni interattive capaci di attirare subito l’attenzione dei bambini. Divertente ad esempio il “pluviometro”, che permette di scegliere una delle tante località nel mondo e capire quanto piove (o non piove) all’anno: scoprirete che esistono posti dove non piove mai, così come – poco distante – che esistono anche delle piante che crescono tra le rocce.
Sempre affascinante per i bambini l’area dedicata agli animali tassidermizzati: immediato l’incontro con l’orso che purtroppo venne centrato diversi anni fa in autostrada da una macchina. Lì accanto potrete conoscere tutta la storia sua e della sua famiglia, grazie a delle schede che la ricostruiscono nei dettagli. Incontreremo poi un lupo con un simpatico gioco interattivo a lui dedicato.
E poi verremo colpiti da una grande aquila “pronta ad afferrarci” 🙂
…così come un grande cervo e tanti altri animali, come il tasso e le marmotte (bellissima la riproduzione in 3D del loro ambiente naturale).

Affascinante anche il gigantesco formicaio, da osservare da vicino grazie alle grandi vetrate che permettono di assistere all’incessante lavorio delle formiche, capaci di modificarne l’aspetto molto velocemente.
E ultimo ma non meno curioso e allegro il gioco interattivo dedicato a rane, rospi, raganelle, … vediamo se indovinate il loro verso 🙂 ?!

Dal 27 aprile 2021 al 7 novembre 2021 attiva la mostra “Insetti: supereroi!”Resistono alle radiazioni, hanno una forza incredibile, armi chimiche e strategie di guerra: queste sono solo alcune capacità da supereroi che possiedono gli insetti!
Noi ci siamo stati e abbiamo partecipato alla guida per i più piccoli (indicata per bambini fino alla terza elementare, ma piacevole anche per i più grandicelli) con le simpatiche e molto brave Ladybug e Queenbee.

Spesso invisibili ai nostri occhi, gli insetti hanno delle caratteristiche strabilianti: armi chimiche, strategie di guerra, una forza eccezionale e molto altro. Sono dei supereroi che dominano il nostro pianeta!  Nella mostra, più di 15 modelli di insetti, grandi fino a 3 metri, realizzati dallo scultore scientifico Lorenzo Possenti, ci faranno rimpicciolire ed entrare in un mondo sconosciuto, cogliendo dettagli altrimenti visibili solo sotto una lente di ingrandimento.
 
Parti anatomiche e apparati boccali tridimensionali, diorami e terrari evidenziano i modi straordinari con cui gli insetti hanno colonizzato ogni angolo della Terra. Il rapporto tra insetti e uomo emerge dalla mostra: dai vettori di malattie a quelli utili come fonte di alimentazione per l’uomo, dalle specie invasive a quelle minacciate.
 
Scoprirete i metodi con cui i ricercatori del museo valutano lo stato di conservazione di una specie e cosa ciascuno di noi può fare in questo campo. Volete prenotare una guida? Per prenotare: 0471412964

Dall’11 maggio 2021 al 7 novembre 2021 – Salvate Polly Nathion – Siete pronti per un’emozionante corsa contro il tempo? La prima Escape Room nei musei dell’Alto Adige. Raccoglierete la sfida? – Una delle ricercatrici più brillanti del Museo è sparita, appena prima di pubblicare i risultati della sua ricerca. Polly Nathion, entomologa, stava studiando uno degli insetti impollinatori più rari e preziosi al mondo: se a disposizione di tutti, il suo lavoro potrebbe diventare la scoperta del secolo nel campo della medicina!  Immergetevi in una storia appassionante sulla biodiversità, attingete al vostro spirito di squadra e risolvete tutti gli enigmi per aprire la cassaforte che contiene i risultati della ricerca. Soltanto rendendoli pubblici Polly sarà al sicuro e il mondo godrà della scoperta! Per prenotare cliccate QUI. Condizioni di partecipazione e ulteriori informazioni: 
  • Numero di giocatori: 2 – 5
  • Età minima dei giocatori: 10 anni
  • I giocatori sotto i 14 anni possono partecipare solo se accompagnati da un maggiorenne.
  • Livello di difficoltà della Escape Room: 3/5
  • Durata: 60 minuti di gioco
  • Prezzo: 75 Euro per tutto il gruppo
  • Il biglietto d’ingresso deve essere pagato alla cassa prima dell’inizio della partita.
  • È vietato portare telefoni cellulari nell’Escape Room.
  • Presentarsi 15 minuti prima dell’orario fissato per il gioco
  • Nell’Escape Room del museo non si viene completamente chiusi in una stanza ma c’è sempre la possibilità di uscire qualora i partecipanti ne avessero l’esigenza.

Altri eventi a calendario: cliccate QUI

Tariffe: Ingresso adulto 7,00€. Ingresso ridotto (scolari, studenti fino ai 26 anni, apprendisti, militari in servizio di leva o servizio civile, accompagnatori di persone disabili, anziani) 5,00€. Bambini (fino a 6 anni) ingresso libero. Famiglie (2 adulti con bambini fino a 16 anni) 14,00€. Minifamiglie (1 adulto con bambini fino a 16 anni) 7,00€. Scolaresche /alunno (solo ingresso) 1,50€ a testa.

Visite guidate (min. 20 persone) oltre all’ingresso per l’intero gruppo 2,00 € / persona