La primavera da indossare: magliette carine fai da te

Ecco un altro bel lavoretto realizzato dalla nostra amica Yolina, che dopo i suggerimenti per creare in casa una nuvola (già, proprio così, trovate il post QUI) e un bellissimo cuore da appendere sulla parete (QUI) ecco alcuni consigli pratici su come dipingere delle magliette moolto speciali:

“Dopo un lungo inverno fatto di nuvole dentro e fuori è arrivata finalmente la primavera, con tutte le sue bellezze: mi piace mettere via volentieri giacche pesanti, maglioni e stivali e sostituirli con la leggerezza, i colori vivaci e l’allegria della bella stagione. Frugando negli armadi ho trovato una scorta di magliette bianche di mia figlia e mi è venuta subito voglia di renderle belle, originali e uniche. Come? Dipingendole con i colori tessili. Divertimento assicurato!
Prima faccio gli schizzi e decido i motivi da usare: fiori e cuori, tipicamente primaverili. Poi mi scappa un gufo e Sara, invece, decide di disegnare un pesce con occhiali da sole che sta in spiaggia. Beata la fantasia dei bambini!
Per chi volesse provare ecco il procedimento: stendete la maglietta su un piano in modo da lavorare solo sulla parte interessata, sia il davanti o il dietro, fissandola con delle mollette. Io ho usato un tagliere che ho praticamente “vestito” con la maglietta. Ci sono diverse tecniche per dipingere: lo si può fare direttamente con un pennello e colori per tessuti o con pastelli tessili, oppure si può usare la tecnica della stampa come nel mio caso, con un procedimento estremamente semplificata. Per la maglietta a cuori ho usato una patata, che essendo liscia ed elastica è ottima per questo lavoro: ho intagliato un cuore, l’ho spalmato di colore con l’aiuto di un pennello e l’ho appoggiato sulla stoffa, ripetendo l’operazione più volte con colori diversi. Per la maglietta fiorita ho ritagliato tre fiori in gommapiuma, in diverse scale di grandezza, usando poi un colore diverso. L’effetto che si crea con questo tipo di stampa è un po’ diverso. Il disegno risulta meno preciso e leggermente sbiadito.
Dopo qualche ora quando i disegni sono completamente asciutti i colori vanno fissati. La parte dipinta si copre con carta da forno e si stira per 3-4-minuti (o secondo gli istruzioni del colore usato) dopodiché le magliette possono essere lavate tranquillamente a 30°C.  Per rendere il disegno ancora più interessante ho attaccato dei bottoni e elementi, ritagliati da bottiglie di plastica. E devo dire che il mio lavoro è stato molto gradito dai bambini e anche dagli amici a scuola. Sentire “Che brava la tua mamma!” non ha prezzo.

Alla prossima! Yolina 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *