Un posto dove andare assolutamente in inverno, in Primiero, è il Rifugio Rosetta: appoggiato distrattamente in mezzo all’altipiano, a quasi 2600 metri di altitudine, in quella che sembra una gigantesca distesa di panna montata. Si sale da San Martino di Castrozza prima con la telecabina Colverde e poi con la Funivia Rosetta (info utili QUI), che in pochi minuti vi proietterà in un mondo di emozioni.
All’arrivo un piccolo balcone permette una vista incredibile sul paese e vedrete che i 2700 metri di altitudine si percepiranno tutti! Fuori vi aspetta normalmente una grande quantità di neve fresca. Non dimenticate bastoncini, ciaspole e ramponcini da applicare sotto gli scarponi nel caso ci fosse ghiaccio. Dipende dalle condizioni atmosferiche (questo è un posto dove fa decisamente freddo: nei pressi del Rifugio Rosetta si è arrivati nel febbraio 2018 anche a -48 gradi), ma quando c’è neve fresca troverete tante famiglie che slittano, costruiscono pupazzi o semplicemente si divertono con improvvisate battaglie a palle di neve.
DSC_2013
In una ventina di minuti potete scendere al Rifugio Rosetta, aperto in inverno solamente il sabato e la domenica (fino a Pasqua): la passeggiata è semplice ed in discesa, con un dislivello di un centinaio di metri circa.

Il paesaggio qui è una favola. Sappiate che qui la notte del sabato si può anche dormire, in stanze molto carine con i letti a castello ed i piumoni blu. Albe e tramonti indimenticabili garantiti. Info prezzi, aperture ed orari QUI.

Al rifugio si mangia inoltre molto bene. Noi abbiamo provato la polenta con la salsiccia ed i funghi, il brodo con le erbe aromatiche e la curcuma, la polenta con i funghi e la ricotta affumicata. Tutto una bontà. Il servizio normalmente è rapido, ma se così non fosse – magari in caso di affollamento – pensate che questo è un posto dove i viveri vengono portati in elicottero, tranne il pane e la carne cha arrivano in funivia e poi portati a spalla. E poi siete in un rifugio, un po’ di pazienza!

La gestione di Roberta (la cuoca) e Mariano, assieme a tutto lo staff, è gentile ed attenta ai dettagli. Molto carine le sale interne e anche il caffè viene servito con amore…

Si ritorna sulla via dell’andata. Attenzione che l’ultima discesa della funivia é alle 16.20!

Altre escursioni da non perdere in Primiero d’inverno: