Splendida l’escursione invernale che porta al Rifugio Monte Cauriol, in Val di Fiemme. Più precisamente in Val di Sadole. Si parte da Ziano, dove la strada che porta alla Val di Sadole è interrotta al traffico in inverno: da lì comincia solitamente il fondo innevato… 600 metri di dislivello, fattibili in due ore circa (anche un po’ di più se avete bambini che camminano poco), principalmente sulla strada forestale che sale fino ai 1600 metri della meta. Consigliata per la salita la deviazione sul sentiero sulla destra, per percorrere la “strada vecia” di Sadole.

All’arrivo il paesaggio è da cartolina. Alle vostre spalle il massiccio del Latemar (foto sopra),  Malga Sadole sulla destra (chiusa in inverno) e di fronte il Rifugio Monte Cauriol (aperto nei fine settimana, vedi in fondo all’articolo), ristrutturato recentemente e gestito da un paio di stagioni da Tommaso Pacher e dalla sua famiglia: la moglie Barbara in cucina e la figlia Anna, che li aiuta in sala.

Noi ci siamo stati dopo una recente nevicata e ci ha colpito molto la bellezza del posto, la quiete che lo circonda e la cortesia dei gestori. Guardate che meraviglia!E poi le specialità trentine per rifocillarci dopo la salita … noi abbiamo trovato un sacco di bontà: canederli in tre versioni (brodo, burro fuso e con gulasch), gulaschsuppe, orzetto alla trentina; mentre come secondi polenta accompagnata con spezzatino di manzo, lucanica alla griglia o formaggio fuso. Contorni: fasoi en bronzon e crauti.

Da non perdere il Piatto Cauriol, con polenta, lucanica, crauti, formaggio fuso, würstel e fasoi en bronzon. E poi i dolci: strudel di mele del cuoco Sandro, torta di ricotta e amaretti, crostata con la marmellata di frutti di bosco, tortino cuore tenero di cioccolato.

Al Rifugio Cauriol si può dormire anche d’inverno (le notti di venerdì e sabato sera) nelle camere appena sistemate. Quattro stanze in tutto: una da due persone, due da quattro letti e due da sette letti, con due bagni in totale. Perfetto anche per un gruppo di amici. E che avventura raggiungere questo posto anche alla sera per cena (venerdì, sabato e domenica sera su richiesta), con le ciaspole, gli scarponi o gli sci d’alpinismo e ovviamente il frontalino con le luci.

Aperture: per l’inverno 2021/22 sarà aperto principalmente i fine settimana: sabato 18 e domenica 19 dicembre, domenica 26 dicembre, sabato 1 e domenica 2 gennaio, giovedì 6 gennaio e poi tutti i weekend successivi, meteo permettendo. Sempre necessario prenotare, sia per mangiare che per dormire: 0462.836002; rifcauriol@gmail.com