C’eravamo già stati qualche anno fa (QUI il post) e bisogna proprio dire che le Piramidi di Segonzano (Val di Cembra) non deludono mai. Ma per chi ha bimbi piccoli, o addirittura il passeggino, c’è una bella variante per ammirare dall’alto questo meraviglioso spettacolo naturale.  La forma classica è quella di un tronco di cono sormontato da un masso, che costituisce l’elemento protettivo contro l’azione erosiva delle piogge e che ne ha permesso la formazione. Ci sono poi quelle a punta, dove il masso è caduto, e quelle a cresta, costituite da una lama di terreno seghettata ed affilata. In alcuni casi sono raggruppate a canne d’organo, davvero un colpo d’occhio incredibile.

piramidi 2

Il percorso normale (circa tre ore in totale) è bello, ma un po’ impegnativo. Seguitemi allora per capire come arrivare ad una comoda passeggiata di alcuni chilometri, su strada asfaltata, percorribile quindi anche con il passeggino. Lasciate l’auto al parcheggio di Luch, sopra Segonzano. Subito bello il panorama sulla Valle di Cembra. Il primo chilometro presenta qualche salita, ma la vista sul primo e sul secondo gruppo di queste conformazioni bizzarre offre piacevoli soste. Dopodiché è praticamente pianeggiante (potete anche parcheggiare più avanti) e in un’ora circa arriverete nel paesino di Quaras, abitato anche in estate solo da poche anime.

20150401_101235

Il passaggio è consentito anche alle auto, ma sono davvero poche quelle che si incontrano, anche nei giorni festivi.

20150401_115215

Chi vuole proseguire per un po’ si può inerpicare tra le case e prendere il sentiero a destra. In un’ora circa di salita arriverà al paese di Bedollo, con vista panoramica sul lago delle Piazze. Altrimenti si torna indietro per la stessa strada.

20150401_110326(0)

E per mangiare? Una buona idea è fermarsi alla Locanda alle Piramidi di Segonzano a gustare deliziose specialità trentine. Una trattoria semplice, con persone gentili, ottimi piatti e buoni prezzi, come quelle che piacciono a noi.