Bella e interessante visita quella che abbiamo avuto l’occasione di fare al Castello di Brunico. Questo castello domina la città dall’alto ed è raggiungibile in pochi minuti con una semplice passeggiata partendo dal centro storico.



L’interno del castello ospita il museo dei popoli di montagna, uno dei sei progetti museali fondati e curati dall’alpinista alto atesino Reinhold Messner. Questi musei sono denominati MMM Messner Mountain Museums. L’MMM Ripa di Brunico propone, nello specifico, un bellissimo viaggio alla scoperta di questi popoli. Scoprirete  come storicamente l’uomo si è approcciato, ha vissuto e vive o, per meglio dire, sopravvive in montagna. La cultura di questi luoghi è al centro della mostra. Il rispetto che ogni popolo dimostra verso la natura, le religioni e lo stile di vita che si tramanda di generazione in generazione rappresentano un inestimabile valore. Essi inoltre forniscono, anche in maniera provocatoria, uno spunto di riflessione interiore per chi frequenta la montagna. Vengono infatti affrontati vari temi tra cui il turismo moderno, l’urbanizzazione e la spettacolarizzazione della montagna e la sua eco sostenibilità.

Prima di iniziare la visita vi consigliamo di scaricare gratuitamente Locandy, la app gratuita che vi permette di accedere alla guida multimediale del castello e rendere ancora più piacevole la visita.

Il Museo

Il percorso all’interno del museo è molto accattivante sia per gli adulti che per i più piccoli. C’è infatti tanto da scoprire ed osservare anche per loro, a partire dalla prima sala. Qui sono allestite tende e capanne di vario tipo, fino ad arrivare alla bellissima yurta. La yurta è un tipo di abitazione mobile adottata da molti popoli nomadi per vivere durante il periodo estivo sugli altipiani, dove le montagne paiono sfiorare il cielo, tra il silenzio e le distese infinite. Anche le altre sale offrono ai visitatori ulteriori scorci sulla vita e l’arte di vari popoli provenienti da diversi angoli remoti del mondo. La montagna rimane il filo conduttore che li unisce idealmente.

Se infatti il moderno alpinismo è nato 250 anni fa, è però da più di 10.000 anni che l’uomo abita e frequenta i rilievi montuosi. Nel museo MMM Ripa (in lingua tibetana “ri” sta per montagna e “pa” per uomo) si entra in un mondo fatto di tante sfaccettature che ci portano alla scoperta di 20 culture di montagna  provenienti da tutti e cinque i continenti. Le installazioni sono il frutto di un lungo viaggio di Reinhold Messner durato oltre dieci anni. Un’esperienza che gli ha permesso di vivere a stretto contatto con questi popoli, conoscendone riti e tradizioni, e donandogli inestimabili testimonianze da conservare e tramandare con cura.

Tra filmati, fotografie, culle di legno, vestiari di pellame, oggetti per la caccia, riproduzioni delle case tipiche di montagna dei vari territori, sono tanti gli spunti di conversazione e le curiosità che il museo solleva, facendo leva sulle incredibili analogie tra popoli montani di continenti diversi che, nei secoli, hanno però dovuto affrontare le stesse difficoltà e sfide.

Imperdibile la visita che si può godere dalla torre del museo. Una scalinata in legno vi porterà nel punto più alto, da cui si gode di una splendida vista sul Plan de Corones, sul paesaggio rurale della valle Aurina e sulle Alpi austriache della Zillertal.

Consigli utili, informazioni e prenotazioni:
MMM Ripa
Vicolo del Castello, 2 – Brunico (BZ)
📞 0474 410220
Portate con voi una giacca abbastanza pesante perché all’interno del castello fa freschino.

Per orari di apertura e prezzi, CLICCA QUI.

 

Se siete in cerca di altre attività da fare nei dintorni ecco qualche idea:

  • Una bella nuotata alla piscina Cron4 di Riscone: leggete QUI
  • Scalare al Centro di arrampicata di Brunico: QUI i dettagli
0 Condivisioni