Ma voi lo sapevate che le visite e i tour non si fanno solo ai monumenti e alle città? In Trentino esiste un posto che può davvero stupire i bambini e anche i genitori, si tratta della Centrale idroelettrica di Santa Massenza in Valle dei laghi. È un posto in cui l’acqua, insieme alla luce, è protagonista, perché qui si trasforma in qualcosa di essenziale per l’uomo: l’energia! Ed è anche l’impianto più potente del Trentino. Il motto delle visite? “Spazio all’energia largo alla meraviglia”!

Prima di entrare nel dettaglio vi diciamo perchè, secondo noi, vale la pena una visita a questo luogo così particolare in tre punti:

  1. i bambini (e i grandi) rimarranno affascinati dalla maestosità dei macchinari e dall’ampiezza degli spazi: la sala turbine è interamente scavata nella roccia a 600 metri di profondità; 
  2. imparare come si produce l’energia attraverso l’acqua è un’informazioni importante che arricchirà il bagaglio culturale dei piccoli visitatori;
  3. la potenza dell’acqua lascerà semplicemente senza parole.

 

La centrale è parte di un sistema articolato che, attraverso una vasta rete di gallerie, condotte forzate e opere idrauliche, porta l’acqua dalle cime dell’Adamello al Lago di Garda. L’edificio della centrale è opera del famoso architetto Giovanni Muzio (Università Cattolica, Palazzo della Triennale a Milano, Basilica dell’Annunciazione a Nazareth). La cosa che lascia senza fiato è che la spettacolare sala turbine della centrale di Santa Massenza, che ha un volume di oltre 150.000 metri cubi, come anticipato, interamente scavata nella roccia a tantissimi metri di profondità, in piena sinergia con l’ambiente circostante.  Questo spettacolo di architettura che essendo “vivo” nella produzione di energia acquista ancora maggiore fascino si trova a soli 20 minuti da Trento, Riva del Garda e Comano Terme.

I bambini possono vedere, sperimentare e imparare un sacco di cose perché tutto inizia in una affascinante sala video in cui le immagini chiare e immediate e un plastico spiegano il metodo di canalizzazione dell’acqua creato dagli uomini, dalla Val Rendena alle Giudicarie fino alla centrale. Bisogna un po’ guadagnarsi l’arrivo al cuore della centrale, la sala turbine, perché bisogna percorrere a piedi 400 metri di tunnel, ma il gioco vale la candela perché la scenario che si apre davanti agli occhi dei visitatori è una sala di oltre 200 metri di lunghezza (di più della Basilica di San Pietro a Roma, per chi l’ha visitata), con grandissime turbine in funzione.

L’obiettivo del tour è quello di spiegare in modo interattivo e sperimentale ai bambini e non solo, come si può rispondere in una centrale alla richiesta di energia elettrica di una regione come il Trentino: un pannello sinottico, che fa parte della dotazione impiantistica della centrale, mostra e dimostra in modo chiaro il percorso dell’acqua dall’esterno verso la centrale e poi in uscita come energia.

Spoiler: fantastica, sul finale, la “radiografia” della turbina che insegna il suo funzionamento ed è molto impattante per come è strutturata.

Vi abbiamo detto anche troppo, vi consigliamo di vivere questa esperienza con i vostri figli, ricordandovi che èconsigliata ai bambini un po’ più grandi, magari già curiosi di come funzionano le cose e nella fase dei mille perché. Ad ogni modo sotto i 6 anni hanno ingresso gratuito e soprattutto se li portate con voi c’è anche il biglietto famiglia (vedete in basso la sezione “tariffe”).

Noi abbiamo già provato per voi l’Hydrotour e potete avere un assaggio della nostra visita guardando questo bellissimo servizio video:

FAQ

QUI trovate tantissime FAQ che possono essere utili per rendere la vostra visita confortevole (l’abbigliamento, per esempio: è necessario infatti indossare un abbigliamento funzionale e calzature adatte alle condizioni ambientali e logistiche del luogo).

APERTURA

Aperto dal 4 all’8 dicembre 2021 in occasione della Notte degli Alambicchi Accesi con una promozione per chi partecipa alla Notte (visita alla centrale a prezzo ridotto). Aperti anche nei weekend dicembre: 11/12 – 18/19 – 26 (chiuso il 25)  e a gennaio 2022: 1 e 2, 6 gennaio, 8 e 9. Una visita al giorno, sempre alle ore 15 a parte l’8 dicembre che sarà possibile anche alle 10:30 oltre che alle 15.

PRENOTAZIONI E PROTOCOLLI COVID19

Prenotazione obbligatoria al call center: 0461 032486 dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 17 (pagamento in cassa all’arrivo). Possibilità di acquistare il biglietto online cliccando QUI . In ottemperanza alle recenti normative per il contrasto della pandemia (decreto legge n. 172 del 26/11/2021), dal 6 dicembre l’ingresso sarà soggetto a controllo del Green Pass. Tale disposizione non si applica a bambini e ragazzi under 12 e alle persone munite di idonea certificazione medica rilasciata secondo i criteri definiti dal Ministero della Salute.

TARIFFE

Intero 15€ , ridotto 8€ (ragazzi dai 7 ai 18 anni), sotto i 6 anni gratuito, biglietto famiglia un adulto con figli 15€ (paga solo l’adulto), due adulti con figli 25€ . Con Trentino Guest Card ingresso gratuito alle centrali.

INDIRIZZO E CONTATTI 

La Centrale idroelettrica di Santa Massenza si trova in via Via di Maiano, 2 – Santa Massenza, Vallelaghi | email: booking@hydrotourdolomiti.it | Tel. 0461 032486

©Crediti fotografici: Archivio Gruppo Dolomiti Energia 

 

0 Condivisioni