Spazio archeologico Acqua Fredda, che avventura!

spazio archeologico Acqua Fredda

Al Passo Redebus a 1440 metri d’altitudine, fra l’altopiano di Piné e la Valle dei Mòcheni, si trova lo spazio archeologico Acqua Fredda: una delle più importanti fonderie preistoriche della tarda età del Bronzo dell’interno arco alpino. I forni fusori riportati alla luce dagli archeologi testimoniano l’intensa attività di estrazione e lavorazione dei minerali di rame fin dai tempi più remoti. Il sito è visitabile liberamente tutto l’anno e corredato da pannelli informativi che illustrano il funzionamento dei forni e la vita della popolazione dell’epoca. Durante l’estate vengono organizzati laboratori e attività per famiglie con bambini.
IMG_0036

Il sito archeologico prende il nome dalla vicina fonte di acqua che sgorga dalle pendici dei monti della catena del Lagorai. Si tratta di una delle aree archeologiche musealizzate più alte d’Europa dove è stata riportata alla luce una batteria di nove forni fusori. Sono stati anche rinvenuti alcuni strumenti per la lavorazione del minerale di rame. Di particolare interesse è uno spillone in bronzo decorato, probabilmente appartenuto ad un metallurgo mentre a trenta metri a valle è stata scoperta un’enorme discarica di scorie.

I laboratori dello spazio archeologico Acqua Fredda

Qualche anno fa abbiamo preso parte ad un laboratorio che ci ha magicamente (e concretamente) lanciati in un’altra era e ci ha dimostrato quanto l’archeologia, soprattutto se sperimentale, può essere affascinante. Con meraviglia abbiamo assistito alla lavorazione del rame e partecipato ad un bel laboratorio con l’argilla.

DSC_5969

Argilla da manipolare, da seccare e da cuocere per avere la meravigliosa terracotta: affascinante come sempre! E come se non bastasse i piccoli partecipanti si sono riempiti gli occhi e la testolina di nozioni belle e divertenti. Questo tipo di attività rende la storia non solo interessante ma anche divertente ed è forse uno dei modi più belli per studiarla.laboratorio argilla spazio archeologico Acqua Fredda

Spazio archeologico Acqua Fredda: le attività estive

Ruotano attorno ai metalli e alla loro lavorazione le attività estive in programma all’area archeologica Acqua Fredda al Passo del Redebus. Ecco il calendario 2024:

Le meraviglie del vulcano

Spettacolo per famiglie, a seguire visita partecipata al sito archeologico

  • Quando: 12 luglio 2024 alle ore 15.00
  • Costo: partecipazione gratuita
  • Info: max 35 persone | prenotazione obbligatoria allo 0461.216000 oppure online

Esplorare ad Acqua Fredda: archeologia e natura

Laboratorio per conoscere tantissime curiosità legate al mondo della metallurgia e della natura.

  • Quando: 19 luglio e 9 agosto 2024 alle ore 15.00
  • Costo: partecipazione gratuita
  • Info: target 5-11 anni | minimo 5 max 20 persone | prenotazione obbligatoria allo 0461.216000 oppure online

Dal legno al metallo

Visita all’istituto culturale mòcheno e al museo mineralogico Sperkmandelhaus per camminare poi fra boschi e masi fino al sito di Acqua Fredda.

  • Quando: 26 luglio e 16 agosto 2024 alle ore 14.30
  • Dove: ritrovo a Palù del Fersina
  • Costo: ingresso ai musei e 5 euro per il bus navetta
  • Info: in caso di maltempo attività annullata | prenotazione obbligatoria allo 0461.216000 oppure online

La spada è nella roccia

Laboratorio di archeologia dimostrativa per scoprire i segreti dell’estrazione del minerale di rame dalla malachite. a seguire visita partecipata al sito.

  • Quando: 2 agosto 2024 alle ore 15.00
  • Costo: partecipazione gratuita
  • Info: target 5-11 anni | max 35 partecipanti | prenotazione obbligatoria allo 0461.216000 oppure online

DSC_5981

Cosa fare nei dintorni dello Spazio archeologico Acqua Fredda