La gola del Geoparc Bletterbach

Tra Aldino e Redagno, poco distante da Egna,  si trova la spettacolare gola incisa dal torrente Bletterbach, che ha scavato la montagna a partire dalla fine dell’era glaciale. Circa 18 mila anni fa. Il torrente si è così incassato per un tratto di quasi 8 chilometri e fino a 400 metri di profondità, portando alla luce le conformazioni rocciose più antiche, che svelano anche i segreti delle piante e degli animali che popolarono questa regione dolomitica centinaia di milioni di anni fa.

Sono diversi i percorsi, tant’è che si può rimanere nel Geoparc tranquillamente per una giornata intera. Il percorso classico è quello che porta in una ventina di minuti alla gola del Bletterbach, che si risale poi lentamente lasciandosi sorprendere dalle continue meraviglie naturali.

Potete proseguire fino alla cascata e poi tornare indietro, oppure risalire il ripido sentiero che riporta con un giro ad anello al centro visitatori. Totale del percorso: almeno tre ore, dislivello di 250 metri. Un po’ di fatica, ma ne vale la pena!

Per comprendere al meglio questo luogo vi consigliamo la visita guidata che parte ogni giorno e che dura 3-4 ore, con diverse ipotesi di prezzo, tra cui i biglietti famiglia, QUI tutte le info sempre aggiornate su prezzi e orari. Esperte guide spiegheranno ai bambini come dare vita ad un’impronta capace di rimanere nei secoli, mostreranno loro fossili di piante e conchiglie ed in generale introdurranno grandi e piccoli alla magia del mondo delle rocce e dei minerali.

 

 

 

 

Attenzione:

  • in caso di pioggia e temporali l’escursione è proibita causa rischio di caduta sassi.
  • è obbligatorio indossare dei caschi protettivi. È possibile noleggiarli gratuitamente presso il centro visitatori, lasciando un documento d’identità
  • la rete cellulare è disponibile solamente in alcuni punti
  • è possibile entrare con i cani al guinzaglio, ma tenete presente che sono presenti diverse scalette con griglie in ferro
  • a causa della presenza di scalette e di sentieri di montagna è impossibile accedere qui con il passeggino
  • consigliate scarpe da trekking impermeabili
  •  si può arrivare con l’autobus, orari QUI.

Per una pausa pranzo o merenda nelle vicinanze, poco prima di ritornare al centro visitatori (quindi quasi alla fine del percorso circolare che abbiamo descritto) trovate le indicazioni per Malga Laner (apertura da maggio fino all’autunno), con un grande prato dove pascolano gli animali.

Qui i bambini potranno giocare nel grazioso parco giochi e gustare una merenda super, come lo strudel che abbiamo mangiato noi.

 

Oppure da qui si può proseguire per la Malga Schmiederalm che raggiungerete in poco più di mezz’ora.
Siamo stati al Geoparc Bletterbach anche con la tv, guardate il servizio:

Per maggiori informazioni:  0471.886 946 o sul sito ufficiale.

Se cercate un’altra bella passeggiata nei dintorni la trovate QUI, dal Santuario di Pietralba alla Malga Belriposo.

894 Condivisioni