Cosa succede se scopriamo di avere un impegno improvviso e non abbiamo nessuno che “ci tiene” il bimbo? E quell’importante progetto che dobbiamo finire? Come fare ad accettare una proposta, anche breve, se poi non siamo già organizzate con nido, nonne o altro? Sembra paradossale, ma a volte essere impegnati per un breve periodo è molto peggio che aver un impegno fisso e con orario prolungato perché diciamocelo, non è che si trovi “al volo” qualcuno o qualche struttura pronta a farti da babysitting.

Stressed_Out_Career_MomL’entrata al nido è impegnativa, meravigliosa come esperienza, ma va pensata e decisa per tempo oltre che strutturata per il bene di tutti, in primis il bambino. Eppure capita, oggi sempre di più, di aver bisogno improvvisamente di un servizio come quello del nido e di non essere pronti. Basti pensare alle mamme che scoprono di attendere un secondo figlio e che hanno già un bimbo piccolino, come muoversi tra visite, corsi preparto e via dicendo se non si sa dove lasciare il più grande? E le ricercatrici? Trento è una città universitaria, tante mamme lavorano a progetto e un pochino “quando capita”, il mondo d’altronde oggi va così. Allora pronti qua: Città Futura, lungimirante nel campo dell’educazione e dell’organizzazione di servizi per famiglie e bambini, ha pensato ad un servizi unico nel suo genere, almeno a Trento: lo Scarabocchio dei piccoli. La forza che lo rende possibile? Esperienza e professionalità, ma soprattutto flessibilità.

Si chiama “Scarabocchio” perché rientra all’interno della realtà del nido Mondo Scarabocchio, a Trento in c.so Buonarroti, di cui vi abbiamo spesso parlato e “dei piccoli” perché riguarda i piccolini tra i dodici mesi  e i cinque anni che hanno bisogno di essere accuditi per periodi limitati di tempo, diciamo “a richiesta”. Funge insomma da baby sitting “a tempo” con flessibilità oraria e giornaliera e soprattutto con educatori professionisti, all’interno di un ambiente accogliente, sicuro e stimolante come quello di Mondo Scarabocchio.

Il limite, anche se in questo caso “limite” non è in senso negativo, è l’inserimento di questo servizio all’interno del tempo nido normale che va dalle 7.30 fino alle 18.00. Si possono però, ed è qui che entra in gioco la flessibilità, avanzare richieste orarie e si ha la la possibilità di scegliere un part-time giornaliero (4 ore), ma anche la giornata intera. Mettiamo che ci serva una sistemazione per il pupo per i mesi di aprile e maggio perché dobbiamo finire un lavoro entro questa data o, chessò, perché dobbiamo effettuare un trasloco impegnativo: è possibile prenotare la frequenza per più giorni in settimana, nel mese o in più mesi. E’ una sorta di flessibilità orizzontale e verticale pensata in base alle esigenze concrete della famiglia ma sempre in un ottica globale che non si dimentica né del singolo né del complesso dei bimbi presenti. 

img-article-peers-special-needs

Come bisogna fare in pratica per usufruire del servizio? Abbiamo parlato con la coordinatrice, Michela Rodler, che ci ha spiegato molto bene come funziona il servizio flessibile, sottolineandone gli aspetti salienti ed importanti. 

Chi desidera usufruire dello Scarabocchio dei piccoli deve prima di tutto affrontare un colloquio individuale preventivo in sede di Città Futura o direttamente al nido Mondo Scarabocchio per far conoscere il proprio caso specifico e per verificare la disponibilità del servizio. Il colloquio è fatto con la pedagogista e la coordinatrice, che si riservano, di fronte alle diverse esperienze vissute dal bambino in termini di distacco dalla famiglia, di accettare o meno la richiesta.

Per questo servizio non si parla di un vero e proprio inserimento, ma di un “tempo pensato”, un “ambientamento” grazie al quale l’adulto può rimanere all’interno del servizio e accompagnare il piccolo in questa nuova esperienza. Questo tempo è “pensato” perché è modulato in base alle diverse esigenze e un ruolo fondamentale è giocato dall’esperienza del bambino. Per esempio, di fronte ad un bimbo abituato a spostarsi a causa del lavoro da pendolare della mamma, la pedagogista, in accordo con la coordinatrice può decidere, come è già avvenuto, di considerare due giornate un sufficiente periodo di ambientamento per il piccolo e per la mamma stessa. Diverso se si presenta il caso, per esempio, di un bambino che non ha mai provato l’esperienza del distacco. In questo caso la riflessione educativa, ci spiega Michela, sarà diversa e quindi il periodo “pensato” dovrà essere più lungo sia per il genitore che potrà intrattenersi dentro al servizio per un tempo maggiore, ma comunque sempre con ottica di flessibilità. Si tiene monitorato passo passo l’evoluzione dell’ambientamento senza individuare un tempo preciso di ambientamento standard per tutti e questo, secondo noi, è un grande punto di forza che considera in primis le situazioni con le loro diverse caratteristiche.

La dotazione richiesta ai bimbi è minima: un cambio e gli effetti personali (ciuccio, orsacchiotti e cose così), tutto il resto viene messo a disposizione della famiglia da parte del nido.

Dopo la prima fase di colloquio,  se la richiesta viene accolta, i genitori possono richiedere il modulo di iscrizione presso gli uffici della cooperativa, presso il nido Scarabocchio oppure richiederlo via mail all’indirizzo info@citta-futura.it o via fax al numero 0461-263894 e inoltrarlo compilato per procedere nell’iter.

Per i costi, visto che la proposta è sempre stilata ad hoc a seconda delle esigenze di ognuno, possiamo solo dire che le tariffe oscillano dai 6€ ai 6,5€ a seconda della durata. 

Ci sembra che Città Futura, con questo servizio, sia riuscita a cogliere nel segno le difficoltà reali di molte mamme di oggi. Per questo ci sentiamo di dire che questo tipo di proposta, specialmente su un nido, è assolutamente all’avanguardia.

E i prossimi dicembre 2016 e gennaio 2017 riparte SCARABOCCHIO D’ORO: un servizio di babysitting con flessibilità oraria e giornaliera attivo tra inizio dicembre e inizio gennaio. Pensato per le mamme professionalmente impegnate negli esercizi commerciali nei sabati e domeniche d’oro e per genitori che lavorano durante le festività natalizie. Per bambini tra i 2,5 e i 6 anni. INIZIO: 3 dicembre 2016 fino al 6 gennaio 2017.

Per maggiori informazioni e delucidazioni: contattare la segreteria al numero 0461-263155 o all’indirizzo info@citta-futura.it.

work-from-home-mom