Domenica abbiamo provato per voi un bellissimo percorso in Val di Non adatto, a tutti anche ai bambini in passeggino. Noi abbiamo lasciato la macchina al centro sportivo “Valmaor” di Denno, ma potete anche iniziare la passeggiata dal centro abitato di Cunevo e da qui prendere la strada che porta verso Malga Arza e dopo circa 300 metri dall’inizio del bosco troverete sulla destra un piccolo parcheggio e le indicazioni  del Sentiero Margherita. Il sentiero è davvero comodo e la vista sulla alta Val di Non incomparabile: con lo sguardo si arriva fino quasi al confine con la provincia di Bolzano. Ecco in lontananza anche i bellissimi castelli Valer, Nanno e Thun.

Il percorso si snoda lungo il “lec”, canale irriguo creato oltre 100 anni fa per irrigare le campagne di Cunevo, Flavon e Terres. In questa stagione è davvero bellissimo, in mezzo ad una grande varietà di fiori abbiamo visto delle macchie rosa di peonie selvatiche e infiniti tipi di uccelli. Ci siamo fermati a riposare nelle aree sosta ben attrezzate e abbiamo proseguito sfiorando dei bacini irrigui che creavano tanti giochi di di luce sull’acqua e un piccolo biotopo in loc. Laghetto dove uno scultore ha creato uno gnomo, un mago e un bel draghetto, posti a vigilare questo bosco magico e il laghetto dove si possono veder nuotare diverse tartarughe.

La durata è di circa un’oretta, ma altri sentieri si snodano nel bosco arrivando al parco giochi di Flavon da dove è possibile proseguire per raggiungere il punto di partenza.

Questa passeggiata ci dà la possibilità di ammirare la Val di Non da un’altra angolazione, meno scontata: non solo mele ma anche una natura bellissima e castelli incantati!

Dove mangiare nei paraggi?
A circa 15 minuti a piedi dal laghetto si trova il Ristorante Centrale, particolarmente consigliato se volete provare il vero tortel di patate, tipico della Val di Non, accompagnato dagli ottimi affettati, formaggi e contorni. 😉