Combinazione vincente per una gita invernale in Val di Rabbi: escursione sulla neve passando per il famoso ponte tibetano, per arrivare poi a Malga Fratte e scendere con lo slittino. Che dite? Ecco la descrizione di tutto, passo a passo. Si parte dal parcheggio che si trova subito dopo le Terme di Rabbi e si prende la strada che sale sulla sinistra (tutto indicato). Si sale leggermente per circa 20 minuti, dopodiché si gira a destra seguendo la strada forestale. Ancora una ventina di minuti ed ecco il ponte sospeso: lungo 100 e alto fino a 60 metri, si percorre facilmente (tranne per chi soffre di vertigini). Noi siamo stati tra i primi a vederlo, nella lontana estate del 2016: trovate l’articolo estivo QUI, comunque sempre aggiornato!

Attraversarlo è un’emozione non da poco, anche perché da lassù si può ammirare la cascata del torrente Ragaiolo e tutta la valle sottostante. In caso di troppa neve o ghiaccio, l’accesso al ponte sospeso è vietato, ma capita in rare occasioni. In ogni caso informatevi presso l’ufficio turistico. Una volta oltrepassato il ponte vi aspetta una breve discesa (se c’è il ghiaccio necessari i ramponi per tutti) e poi il suggerimento è di non seguire le indicazioni delle ciaspole (qui sotto) ma di prendere la strada forestale battuta che sale più gradualmente.

In una mezz’ora circa arriverete a Malga Fratte, che in inverno è aperta dal venerdì alla domenica sia a pranzo che a cena (a cena prenotazione obbligatoria). Tutti giorni durante le festività natalizie. Circondata da ampi pascoli innevati, sarà un luogo di sicuro divertimento per i bambini.

La cucina propone piatti tipici trentini (taglieri di salumi e formaggi, strangolapreti, canederli, cervo, polenta e spezzatino…) e piatti sicuramente apprezzati dai bambini (cotoletta, lucanica, wurstel con contorno,…), oltre ad una varia proposta di dolci. Per noi pasta di lucanica della Val di Rabbi con cavolo cappuccio.

Prima di andare via non dimenticate di acquistare un po’ di formaggio prodotto in malga durante l’estate, questi sono i ricordi da portare via durante una giornata così!

E ora è tempo di tornare a valle in slitta! 3 euro a slitta e via per i 4 chilometri di strada forestale che riportano in località Plan. Divertente, anche se è necessario che chi guida sia un po’ ferrato perché la discesa è veloce, mi raccomando di non lasciare scendere i bambini   da soli!

Arrivati al ponte tibetano (sopra la vostra testa a destra) c’è un ultimo tratto di discesa, accanto alle piste da fondo. Lì lasciate la slitta e tornate verso la macchina.

Consigli per raggiungere Malga Fratte:

  • se avete bambini che camminano poco meglio parcheggiare in località Plan e prendere la strada forestale che sale (45 minuti circa)
  • se volete attraversare il ponte tibetano parcheggiate alle Terme di Rabbi, ma portate con voi i ramponcini per il ghiaccio: un’ora e mezza circa

A Malga Fratte (3314633633) è aperta in inverno dal venerdì alla domenica a pranzo e a cena (a cena solo su prenotazione). Tutti i giorni durante le festività natalizie. E’ possibile salire in rifugio (sempre su prenotazione) anche in motoslitta (con carrello attaccato dietro), al costo di 3 euro a persona.