Portland: la scuola, i corsi, il teatro

Definire Portland in una frase è semplice: “un centro per la cultura”. Se vogliamo essere precisi però è soprattutto:

  • un progetto culturale unico sul territorio.
  • teatro attivo tutto l’anno. La Bella Stagione è considerata una delle più importanti stagioni di teatro della contemporaneità e di teatro civile non solo a livello locale ma anche a quello nazionale.
  • rete: con collaborazioni importanti attraverso il circuito In-Box e C.Re.S.Co. oltre che le tante collaborazioni con altri teatri e compagnie, Portland è al centro di un sistema teatrale dinamico e sempre in crescita.
  • scuola di teatro con un importante progetto didattico triennale, corsi di approfondimento, corsi tecnici e molti workshop che vengono regolarmente proposti durante l’anno.
  • un centro di eccellenza nella formazione teatrale a 360 gradi.
  • professionalità. Gli insegnanti sono tutti professionisti della scena teatrale con un interesse particolare alla pedagogia.
  • luogo di aggregazione. Una Associazione di Promozione Sociale con centinaia di soci e molti volontari che partecipano alla vita associativa del Teatro e della Scuola.
  • creazione artistica, grazie alle molte compagnie che lo utilizzano e gli artisti, gli allievi della scuola, i collaboratori che quotidianamente lo abitano.

Sta per ripartire la nuova stagione, tra corsi di teatro e rassegne ideate e curate pensando anche ai più piccoli!  Molte le proposte dedicate al “piccolo” pubblico dai laboratori teatrali ViciniVicini, alla rassegna dedicata ai bambini PoPoPo Porta i popi al Portland ed infine i corsi che proprio a settembre ricominceranno con percorsi suddivisi per fascia d’età. Grazie alla libertà che viene loro concessa, i bambini e i ragazzi scoprono nuove potenzialità creative e supereranno certe difficoltà relazionali legate all’insicurezza. Calati in un gruppo, imparano che le loro azioni provocano reazioni nell’altro, e si educheranno all’ascolto, all’osservazione e alla tolleranza. Attraverso la possibilità di calarsi in personaggi e vicende, anche molto lontane dalla loro storia personale, vengono accompagnati in un percorso emotivo reale, che potrà aiutarli ad aprire le loro menti e a perfezionare la loro capacità di analisi della complessa realtà che li circonda.

Domenica 24 settembre ore 15.30 e ore 17.30
Spettacolo di apertura dell’anno Scolastico: POR AMOR DON QUIJOTE
Come sarebbe la nostra vita senza i sogni, senza la speranza di raggiungerli o avvicinarsi a loro?La realtà si alimenta di fantasia e viceversa in questo spettacolo pieno di poesia e di forza narrativa, dove si inseriscono elementi di danza e raffinata scenografia, il tutto accompagnato dalla musica. Bambini dai 6 anni in su – Biglietti: 6 euro intero – 4 euro ridotto
PRENOTAZIONE: Tel. 0461 924470 (feriale) cell. 339 1313989 (festivo) – prenotazioni@teatroportland.it

nuova-foto-paolo7

Paolo Vicentini

Sotto l’esperta guida di Paolo Vicentini, bambini e ragazzi verranno guidati su tre possibili percorsi:

TEATRO BAMBINI, 7 – 10 ANNI: Vola solo chi osa farlo!

L’incontro con l’ “altro” è un passaggio fondamentale e delicato nella vita di un bambino, e la didattica teatrale può fornire gli strumenti per renderlo un’occasione di crescita e di superamento di alcune difficoltà che a volte si incontrano.Quest’anno guideremo i bambini proprio a costruire e raccontare, insieme, una storia. Complice la tecnologia, i bambini stanno perdendo la capacità di cogliere il senso d’insieme, di seguire il filo che lega gli eventi e non ultima l’abitudine al gruppo. Invece le storie sono importanti. Perché raccontare una storia è raccontare di noi. Raccontare di noi è capire chi siamo. Insieme.Questa storia diventerà uno spettacolo che andrà in scena al termine del corso. Periodo: ottobre-maggio – Orario: mercoledì 17.00-18.30 (lezione di prova 27 settembre). Rivolto a: bambini della scuola primaria

TEATRO RAGAZZI, 11 – 14 ANNI: La Guerra dei Mondi

Il teatro è un atto di libertà e liberazione. È la conoscenza di un’altra parte di noi, è emozione e controllo, caos e disciplina, infinite possibilità, poesia, divertimento e commozione. Il palcoscenico è una zona franca della vita. Il luogo della fantasia che diventa passione concreta, emozione viva, scontro reale.Soprattutto per tutti questi motivi un corso di teatro risponde a bisogni di espressione e comunicazione dell’individuo in crescita.Quest’anno i ragazzi lavoreranno sul tema delle divisioni che ci circondano. Da sempre il mondo è diviso, ma da sempre ci limitiamo a vedere le divisioni più evidenti, quelle che non dipendono dalla nostra forza e volontà. Ma sono tante le situazioni della nostra vita in cui ci ritroviamo in disaccordo con gli altri, in buona sostanza in conflitto.E dunque la riflessione e il lavoro verteranno sulla seguente domanda: lottare per la propria idea o adeguarsi a quella del gruppo? Gli esiti degli spunti offerti ai ragazzi verranno raccolti e ordinati nello spettacolo finale che verrà proposto a fine corso. Periodo: ottobre-maggio – Orario: giovedì 17.00-19.00 (lezione di prova 28 settembre) -Rivolto a: ragazzi della scuola media inferiore.

TEATRO GIOVANI, 15 – 17 ANNI : Alla scoperta della comicità

In questo percorso, pensato specificatamente per gli adolescenti, accompagneremo i ragazzi nel mondo delle loro emozioni, in un percorso che mette al centro del lavoro l’interpretazione. Quest’anno il tema suggerito sarà la comicità. L’ironia può aiutare a smascherare i lati peggiori o semplicemente più deboli della nostra personalità, trasformando in comico e leggero ciò che è difficile. E così facendo aiuta a convivere meglio con se stessi e con gli altri.
Sarà un percorso di indagine e scoperta linguistica emotiva e fisica, che viaggerà sui binari della creatività e del divertimento.
Per arrivare all’allestimento dello spettacolo finale, il corso prevede un periodo propedeutico, durante il quale verranno proposti esercizi di avviamento al teatro e alle tecniche di recitazione. Partendo da elementi ludici, propri delle arti performative, attraverso giochi singoli e di gruppo, improvvisazioni e racconti, i ragazzi impareranno a stare in scena con il corpo e con la voce. Particolare attenzione sarà posta alle tecniche che favoriscono il legame tra la parola detta e la potenzialità espressiva del movimento. Il testo sul quale verrà allestito lo spettacolo di fine anno verrà scelto di concerto con i partecipanti. Periodo: ottobre-maggio – Orario: lunedì 17.00-19.00 (lezione di prova 2 ottobre)- Rivolto a: ragazzi frequentanti i primi tre anni della scuola superiore.

Ricordiamo che si possono avanzare domande di iscrizioni anche a corso già iniziato (le proposte durano fino ad aprile o maggio).

childrens-theater-600x400

Per maggiori informazioni e prenotazioni:
Teatro Portland
Via Papiria, 8
Trento
www.teatroportland.it

 

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *