Al Rifugio Canziani e giro dei laghi

Bellissima escursione da fare in giornata, un itinerario ad anello che vi farà scoprire ed ammirare dei paesaggi unici nel cuore della Val d’Ultimo e vi porterà fino al Rifugio Canziani e Lago Verde. Noi l’abbiamo provato in questi giorni e ci ha fatto molto piacere vedere tante famiglie lungo il percorso. L’itinerario nel Parco Nazionale dello Stelvio si può affrontare con bambini abituati a camminare (consigliato dai 6 anni in su) e vi regalerà davvero tante belle emozioni. Si parte dal Lago di Fontana Bianca, situato proprio al termine alla Val d’Ultimo, una volta superato il paese di Santa Gertrude.

Partendo da Trento mettete in preventivo circa un’ora e tre quarti di macchina. Potete parcheggiare nei pressi del lago e seguire le indicazioni per il sentiero 140. Dopo 5 minuti di camminata troverete subito sulla vostra sinistra malga Weissbrunn (aperta da inizio giugno fino a fine ottobre), da tenere in considerazione per il ritorno, per rilassarsi sulla terrazza soleggiata e ammirare il Lago di Fontana Bianca.
Il primo tratta di sentiero che porta al Rifugio Canziani si snoda nel bosco ed è il più impegnativo, si sale comunque in maniera costante lungo tutto il tragitto, accompagnati dal fruscio del torrente e dalla verdeggiante natura.

Man mano che si procede il paesaggio muta velocemente e il verde lascia spazio alla roccia e alle imponenti montagne che circondano il Rifugio Canziani (2560 metri).Rifugio che sorge proprio nei pressi del Lago Verde, un lago artificiale dallo splendido e intenso colore, che si raggiunge dopo circa 2 ore di camminata e 650 metri di dislivello.

Il rifugio offre una cucina semplice, ma con un tocco di creatività. Bella la proposta della cucina al farro, che ci ha portato a scegliere, oltre alla zuppa d’orzo, una pasta di farro con pesto di germogli di ortiche e di abete rosso. Ci sarebbe piaciuto assaggiare anche il tortino di farro con frutti di bosco, ma purtroppo era finito e abbiamo virato sul classico strudel.

Molto bella, se trovate posto, la terrazza panoramica dove potete pranzare ammirando il lago e le cime che lo sovrastano: Cima Sternai Meridionale (3385 metri) Cima Sternai (3443 metri), Cima Fontana Bianca (3253 metri) e Gioveretto (3439 metri).


Rifocillati per bene siamo ripartiti belli carichi per la seconda parte dell’itinerario. Si attraversa la diga e si prosegue lungo il Sentiero Panoramico numero 12 che costeggia la montagna regalando scorci sulla vallata davvero suggestivi e si raggiunge il lago Lungo.
Dal Lago Lungo si prosegue sul sentiero 107 fino a raggiungere la caratteristica Malga Obere Weissbrunner Alm dove la natura è pronta ad accogliervi in tutta la sua bellezza… scorci mozzafiato, un piccolo laghetto, pony e cavalli lasciati pascolare in libertà: un sogno!

Dalla malga cominciamo a scendere gradualmente e ci “troviamo nel traffico”, che in montagna corrisponde ad un gregge di capre che osserviamo divertiti e che naturalmente hanno la precedenza su di noi.

Proseguendo l’itinerario si raggiunge il bel Lago dei Pescatori situato nei pressi della malga Mittlere Weisbrunn, da qui potete prendere il sentiero 103 che si ricongiunge al sentiero 140 chiudendo il giro ad anello e che in circa 20 minuti vi riporta alla macchina.


Tutto l’itinerario è segnalato davvero molto bene, ha una durata di circa 5 ore e mezza, quindi vi consigliamo di prendervi tutta la giornata, non ve ne pentirete e sarà un’escursione che vi resterà nel cuore.