Percorso perfetto da fare in primavera, oppure in autunno, visto che è a bassa quota, e che permette di vedere la parte finale della Val d’Ultimo in tutta la sua bellezza. Stiamo parlando del giro dei masi, le tipiche case contadine altoatesine dai caratteristici tetti: è un’escursione che occupa un’intera giornata (almeno 5 ore), con continui leggeri saliscendi, che dagli impianti di Pracupola tocca i paesi di San Nicolò e Santa Gertrude.

Sono circa 18 chilometri di grande bellezza, rimanendo in quota appena sopra la valle a circa 1400 metri di altitudine. Facile seguire le indicazioni, contrassegnate con il simbolo bianco e rosso. Attenzione che a volte sono presento delle deviazioni, soprattutto in primavera a causa degli eventi naturali accaduti in inverno che rendono impraticabile il sentiero se non con interventi di ripristino.

Si parte dagli impianti di Pracupola e in un’ora circa do sentiero ben esposto al sole si arriva al paese di San Nicolò. Qui si trova un minimarket e posti in cui mangiare. Sul percorso anche un piccolo caseificio con formaggi di capra.

Ancora un’ora e mezza per arrivare a Santa Gertrude, il paese in cima alla valle. Accanto alla fermata dell’autobus (che si può anche prendere per tornare al punto di partenza, se ne avete abbastanza) una deliziosa trattoria. In alternativa, potere risalire fino alla chiesa, su un colle, e andare al ristorante lì accanto.

Da Santa Gertrude si torna sul lato opposto della valle, più ombreggiato. In 20 minuti sarete ai caratteristici larici millenari e in un’altro paio d’ore al punto di partenza.

Andateci, perché è una di quelle camminate lunghe ma molto belle, per grandi e piccoli.

Se cercate altre passeggiate belle da fare in Val d’Ultimo in estate, le trovate QUI nella nostra mini-guida!😉