Il Trentino dei Bambini

Una giornata a Dobbiaco!

Siete alla ricerca di una meta per una gita domenicale in grado di riempirvi perfettamente un’intera giornata? Vi consigliamo una visita a Dobbiaco nella Valle di Landro. Questa bellissima cittadina altoatesina è conosciuta come la “Porta delle Dolomiti” ed è incastonata in uno scenario da favola tra il Parco Naturale Dolomiti di Sesto e quello di Fanes-Senes-Braies. Raggiungerla da Trento vi impiegherà poco più di un paio d’ore (quindi se volete visitarla in giornata partite di buon mattino!).  Sono davvero molte le attrazioni che gravitano attorno a questo bel borgo; eccovi una mini guida con qualche piccolo consiglio di visita.

DI BUON MATTINO IN BICICLETTA OPPURE A VEDERE GLI ANIMALI

Se arrivate a Dobbiaco di buon mattino potete optare per due soluzioni. O intraprendere la famosissima ciclabile Dobbiaco-Lienz che vi porterà a varcare addirittura il confine di Stato (in tal caso però calcolate di dedicare l’intera giornata per questa biciclettata). Stefania l’aveva provata per noi, trovate qui il suo racconto. Oppure (come abbiamo fatto noi) visitare il bel Tiergarten Gustav Mahler. Qui tra orsetti lavatori, cinghialetti, lama e caprioli la mattina trascorrerà veloce (e ci sarà anche il tempo di fermarsi a merenda o a pranzo nella ben fornita stube di casa Mahler). Qui tutte le info sul Tiergaten di Dobbiaco… 

 

IN PASSEGGINO CON I BABY OPPURE GIOCHI PER I PIÙ GRANDICELLI

E subito dopo pranzo che si fa? Se avete un’oretta a disposizione, prima di raggiungere la vera attrazione di Dobbiaco, il suo lago (vedi sotto), vi consigliamo altre due mete top della zona. Se avete con voi bimbi molto piccoli ed è arrivata l’ora della nanna potete optare per una bella e comoda passeggiata (da fare anche in passeggino) che parte dietro il Grand Hotel di Dobbiaco (ora centro culturale, lo trovate vicino alla stazione) e conduce nel bosco fino alla sorgente della Drava (un affluente del Danubio!). Il sentiero è segnalato con il n. 28A. Per arrivare fino alla sorgente della Drava e alla sua bella fontana in legno vi ci vorranno circa 45 minuti, se proseguite per altrettanto tempo potete arrivare addirittura sino a San Candido! Il dislivello è minimo: 40 metri per 5 Km di percorso! Se siete così bravi da arrivare fino a San Candido potrete tornare indietro in autobus oppure in treno, ma anche, se ne avete ancora voglia, terminare l’anello rientrando attraverso la via soleggiata (che è anche ciclabile) Costa Nosellari (noi per questioni di tempo ci siamo limitati a raggiungere le sorgenti della Drava).

Se i vostri bambini sono più grandicelli e non ne vogliono proprio sapere di camminare (o in ogni caso al rientro dalla passeggiata per le sorgenti, dato che si trova proprio all’imbocco del sentiero), non perdete il “Magico Mondo della Foresta“. Troverete anch’esso all’inizio del sentiero n. 28A (dietro il Grand Hotel). Si tratta di un bel parco giochi in legno (come è regola qui in Alto Adige) con tante attrazioni: lo scivolo della lontra, il grosso albero dei picchi, un nido d’uccelli dove arrampicarsi e il grande “Villaggio degli Alberi”. Questa zona è ideale anche per fare un bel pic-nic riparati all’ombra degli abeti.

E FINALMENTE IL LAGO DI DOBBIACO!

Abbiamo lasciato il piatto forte della giornata per ultimo! Così porteremo con noi un bellissimo ricordo di questa gita! Si tratta del Lago di Dobbiaco che secondo noi non ha nulla da invidiare al ben più famoso (ma proprio per questo iper-inflazionato Lago di Braies che sorge a pochi chilometri da qui). Ambientazione altrettanto incantevole ma con in più due note positive: molta meno ressa (soprattutto in estate) e una passeggiata lungo-lago adatta anche ai passeggini! Certo le romantiche barche a remi di Braies qui lasciano il posto a più anonimi pedalò, ma che volete farci, non si può avere tutto dalla vita! E poi ci pensano le tante anatre e papere a riva a rendere tutto molto più divertente anche per i nostri bambini. Qualche tocco di pane ai simpatici pennuti e un buon gelato per merenda ed eccoci arrivati alla fine della nostra giornata altoatesina.

Se vi fermate per il week-end o avete qualche giorno a disposizione non perdete le tante altre attrazioni per famiglia della zona. Un esempio? Il magnifico Mondo di Baranci che sorge a San Candido, proprio un tiro di schioppo da qui!

Per tutte le altre informazioni vi rimandiamo alla locale azienda turistica: Tre Cime Marketing Tel. 0474 913 156 info@tre-cime.info

 

Simple Share Buttons