Viale dei Sogni e laghetti di Coredo e Tavon

Che belli i laghetti di Coredo e Tavon! A 40 minuti d’auto da Trento, in Val di Non, sono la meta ideale per una gita in primavera e in autunno… meglio ancora se durante la settimana, che nel weekend sono presi d’assalto. Si parcheggia in paese, chiedendo indicazioni per il Viale dei Sogni che in un quarto d’ora porta a questi due bacini artificiali situati ad 800 metri d’altitudine.

Si tratta di una bella e semplice passeggiata costruita accanto ad un canale. Ben ombreggiata è ideale per essere percorsa con i passeggini e anche in bicicletta. Molto molto carino il parco giochi che si incontra a metà strada, con una bellissima casetta rialzata, un lungo drago alato, un ponticello in legno e altre attrazioni simpatiche.

Arrivati ai due laghi  nel grande parco trovano spazio infatti un sacco di giochi per i bambini, un capo da pallavolo, un percorso vita ed un sacco di tavolini e posti per accendere il barbecue… quasi una rarità ormai in Trentino (qui maggiori info). E devo dire che anche se c’è tanta gente lo spazio è talmente ampio che si disperde. Dopo un’occhiata alla suggestiva segheria veneziana (aperta nel fine settimana di luglio e agosto) abbiamo percorso il perimetro del lago. Tutto qui è a misura di passeggino, anche quelli semplici e non da trekking: lungo il sentiero spuntano qui e lì statue di gnomi, sempre simpatiche per i bimbi. Poi ci sono i pescatori, altri tavolini per pic-nic e grill da cui arrivano invitanti profumini.

La temperatura è perfetta, il calore del sole è neutralizzato da una bella arietta e allora decidiamo di proseguire anche attorno allo specchio d’acqua gemello: il lago di Tavon.

DSC_0504

Stupendi gli alberi di glicine gialli, i campi pieni di fiori e che tenerezza i bambini che contemplano le acque del lago ammirando i tanti pesci presenti! Arrivati a metà lago notiamo le indicazioni per il Santuario di S.Romedio: in venti minuti di discesa potete anche andare a fare una visitina all’orso se volete. Per mangiare c’è il ristorante Due Laghi, che gode di ottime recensioni. Se invece avete voglia di qualcosa di dolce non perdete i gelati e i pasticcini di Giancarlo: troverete la sua pasticceria proprio all’ingresso dell’area dei laghetti. Insomma, un posto che soddisfa le esigenze di tutti, grandi e piccoli. Un plauso all’amministrazione comunale che cura questo posto con grande attenzione. E poi c’è Stefania Rizzardi (la trovate su Facebook), che in estate  alle sei del mattino (lunedì, mercoledì e venerdì) vi aspetta per una corsetta, esercizi e soprattutto una buona colazione (partecipazione libera, ammessi anche i b bambini).

Infine, i curatissimi orti che trovate lungo il lago di Coredo sono gestiti dalla cooperativa sociale GSH che qui fa anche vendita diretta (il sabato in luglio e agosto), il ricavato va a sostegno dell’educazione dei ragazzi che lavorano lì. Alla staccionata dell’orto (che si chiama “Il giardino sul lago“) troverete anche l’opera dell’artista Pietro Weber ha ideato questa istallazione in ricordo delle vittime della Guerra: “Dopo i conflitti rimangono tante scarpe vuote, l’impronta distintiva di ogni persona… per non lasciare smarrire nel vuoto la loro memoria, il loro ricordo, con vivaci colori abbiamo dato loro una nuova impronta, una nuova vita”.

Maggiori info: 0463 536499

 

 

9 CommentiLascia un commento

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *