Alla Cascata del Lupo: sentiero avventuroso!

Sull’Altopiano di Piné, vicino al Lago delle Piazze, abbiamo esplorato per voi uno splendido angolo di Trentino, uno di quei posti un po’ magici: un bosco proprio dietro un abitato dove in poco tempo si raggiunge una  splendida cascata; la cascata del Lupo!
Lasciate la macchina nell’ampio parcheggio proprio dietro la chiesa di Piazze (per raggiungerla provenendo da Piné, svoltate a sinistra poco prima di arrivare all’Albergo Miramonti, è una curva praticamente a U quindi non potete sbagliare, da li in un paio di minuti raggiungerete la chiesa), e seguite il sentiero che parte proprio nei pressi dell’isola ecologica.

Si tratta di un sentiero per veri avventurieri, una discesa fatta di scale di roccia e gradinate disegnate dalle radici degli alberi, un pendio piuttosto impegnativo ma breve (circa 20 minuti per arrivare alla cascata) che però saprà entusiasmare i piccoli esploratori! Insomma…bellissimo, ma da percorrere con molta attenzione soprattutto in discesa e con i bambini piccoli, ed ovviamente un po’ faticoso nella risalita.
cascata lupo 5
Il percorso, come detto, non è molto lungo, mettete in preventivo un paio di orette, tra andata, ritorno e sosta alla cascata, se invece volete fare un’escursione che vi occupi tutta la giornata potete continuare, come segnalato, e raggiungere le splendide Piramidi di Segonzano (1 ora e 50 minuti), dove potete trovare aperto, durante il periodo estivo il ristobar chiosco alle Piramidi.

Altro punto di accesso alla cascata:
In alternativa soprattutto con bambini piccoli e se volete evitare la ripida discesa, e di conseguenza la faticosa seppur breve salita, vi consigliamo di partire da Segonzano. Nel dettaglio, se arrivate da Cembra una volta giunti a Faver, seguite le indicazioni per Segonzano superate l’abitato fino ad arrivare al ristobar chiosco alle Piramidi, e pochi metri dopo svoltate a sinistra prendendo un strada asfaltata e in cinque minuti raggiungerete un piccolo parcheggio dove potete lasciare la macchina. Da li in un quarto d’ora si raggiunge la Cascata del Lupo.

La fatica verrà di sicuro ripagata con un bellissimo spettacolo. Le immagini parlano da sole: la potenza e la forza di una cascata ammalia piccoli e grandi; il colore verde  dei muschi sulle pareti rocciose, poi, sono di un’intensità incredibile. Un posto incantevole che merita una visita in qualsiasi stagione (con particolare attenzione in inverno, soprattutto per il problema ghiaccio). In primavera la stradina che conduce alle cascate è costellata di crocus bianchi e viola in fiore, un vero splendore.

In inverno

In assenza della neve, ma con le basse temperature, guardate che spettacolo diventano le cascate (foto di Giorgio Da Teai – Gruppo Fotoamatori Segonzano). Sculture per mano di acqua e natura che lasceranno a bocca aperta i bambini! Con la presenza di neve invece, vista la ripidità del percorso e la formazione di ghiaccio, sono indispensabili i ramponcini, quindi sconsigliamo l’escursione con i bambini piccoli.

E voi, lo conoscete già questo splendido angolo di Trentino?

7 CommentiLascia un commento

  • Il percorso indicato è molto bello ma poco adatto a chi ha dei bimbi piccoli.
    Nel caso suggerisco di raggiungere la pascata passando dal paese di Cialini, scendendo per la strada asfaltata delle Strente dopo circa 2,5 chilometri percorribili in 30 minuti si arriva alla cascata.

  • Dalle piramidi di Segonzano poco prima c’è una strada che sale a destra ed arriva fino ad un divieto, li si può parcheggiare e raggiungere la cascata a piedi in 10 minuti amche con il passeggino. Poi c’è un altro sentiero anche da Bedollo meno impegnativo.
    Michele

  • Salve! In agosto saremo a Bedollo per una settimana. É la nostra prima vacanza in 3. Il piccolo ha 8 mesi, é fattibile arrivare con lui alla cascata? Con il passeggino direi proprio di no da quanto ho potuto leggere? Ma con il marsupio?