La Biblioteca di Mezzocorona e di Roverè della Luna è sempre molto attiva sul territorio con tanti eventi all’interno della sua struttura, ma anche con interventi a più mani che da anni fanno felici tantissimi bambini e famiglie. Il più importante quello alla Casa di Babbo Natale.

Sono ben 27 le “Fiabe della biblioteca” pubblicate sul sito del Comune e sono state scritte dalle bravissime bilbiotecarie e da alcuni amici della biblioteca negli anni scorsi in occasione di varie iniziative “Fuori di sè”. Sono storie nate per far scoprire ai bimbi le peculiarità storiche artistiche e naturalistiche del nostro paese attraverso una fiaba. Ecco il link da dove sono tutte scaricabili (solo alcune di esse sono pubblicate nel libro: “Mezzocorona da fiaba: storia, arte, natura della Borgata rotaliana in 10 racconti per bambini” di M. Faes e G. Toninato edito dal comune di Mezzocorona nel 2014 e disponibile in biblioteca).

Per noi Margherita Faes racconta le sua fiabe:

LE AVVENTURE DEL TOPO FIRMINO “IL BALLO DELLE TOPICCHE” – FIABA DA PALAZZO FIRMIAN 

LE AVVENTURE DEL TOPO FIRMINIO  “NOZZE A PALAZZO” 

LE AVVENTURE DEL TOPO FIRMINIO “UNA PRIMAVERA COI FIOCCHI”

 

LE FIABE DELLA  BIBLIOTECA – dal libro “Mezzocorona da fiaba” di M. Faes e G. Toninato, disponibile in biblioteca.

La Torretta dell’acquedotto alias la torretta delle fiabe di Mezzocorona è stata recentemente denominata dalla biblioteca “la torretta delle fiabe” e lì si è creato un posto ameno e tranquillo per la lettura nel bosco, utile alla biblioteca (che lo ha sfruttato per molteplici iniziative fuori di sè), alla scuola e alle famiglie ,che desiderino fare una breve passeggiata con lettura o pausa merenda nel bosco comodamente seduti sulle panche (foto).
La torretta si trova facilmente muovendosi in direzione della funivia e deviando nell’ultima stradina a sinistra prima del parcheggio. Racconta Margherita Faes: “Un giorno di metà marzo 2010 era prevista in biblioteca la presentazione del libro sulle orme dei dinosauri e mia figlia e mia nipote di 4 e 5 anni, affascinate dall’argomento, volevano assolutamente vedere il castello dei dinosauri e cercare le orme come delle piccole Indiana Jones. Come fare a soddisfare una tale richiesta, visto che il castello di S. Gottardo era inaccessibile?
Partendo all’avventura dall’ingresso del Castel Firmian ci siamo introdotte nel bosco facendo il cosiddetto “Senter del Bepi” sopra la collina del ricovero e, a sorpresa, siamo sbucati proprio alla torretta dell’acquedotto: di lì è stato un accavallarsi di emozioni e racconti ispiratissimi: le bimbe si sono completamente dimenticate dei dinosauri e hanno inventato spontanealmente una fiaba che poi ho messo per iscritto per non dimenticare quella fantasia immediata e di prima mano.
Il giorno dopo, parlando in biblioteca con la collega Maria Lena Barbacovi è nata l’idea della Torretta delle fiabe”.

La fiaba scritta per l’occasione è la n. 1 scaricabile QUI  con illustrazioni di Thomas Belz.

Margherita Faes legge la prima avventura:

Maria Lena legge la seconda avventura:

IL BRUCO SMERALDINO di nonna Giuliana Toniato

Sul profilo facebook della biblioteca trovate la rubrica LA TORRETTA DELLE FIABE con tanti racconti, mostre virtuali e anche lavoretti, come questo:

Le bibliotecarie ci segnalano poi un utilissimo LINK dovete, grazie alle ricerche di Giulia Tarter, potrete trovare tantissime idee, corsi, tour virtuali.

Se  siete curiosi e volete scoprire le altre sezioni video dell’iniziativa #iorestoacasaconiltrentinodeibambini trovate tutto QUI.