La passeggiata nella splendida Val San Nicolò, laterale della Val di Fassa, sembra uscire da un libro di favole.
A seconda di quanto volete camminare potete fermarvi in diverse tappe.

NAVETTE

Si parte da Pozza di Fassa, lasciando l’auto nel grande parcheggio in località Vidor. Da lì si prosegue con la navetta o con il trenino, attivo da fine maggio a inizio ottobre.

A PIEDI O IN BICICLETTA

Fuori stagione si può anche salire a piedi: sono circa 5 km fino alla Baita Ta Ciajaa, in località Sauch, dove fermano anche le navette. Ottima alternativa, grazie alla comoda strada asfaltata, è la bici: se non siete allenatissimi potete percorrerla con una e-bike.

LA VAL SAN NICOLÒ

Grandi prati, disseminati di pittoresche baite in legno ed incorniciati da alcune delle più belle vette (Cima Undici, Cima Dodici, il Gruppo Monzoni, Costabella, Cima Uomo e Col Ombert) vi aspettano in questa splendida vallata.

Davanti alla fermata delle navette si trova Baita Ta Ciajaa, un punto ristoro con ottimi piatti della tradizione. Aperta indicativamente da Pasqua a inizio ottobre. Info: 392.4825682.

Proseguendo lungo la strada principale, pianeggiante ed asfaltata, si trovano dei pannelli che narrano la leggenda di Similuce, bellissima fanciulla allevata da Re Laurino che, per raggiungere la Marmolada, attraversa la valle, imbattendosi prima in un temibile orco e poi nelle malvagie strie (streghe in lingua ladina).
Si arriva così, in circa 30 minuti di cammino, alla Baita Ciampiè, situata a 1826 metri.

UN ITINERARIO PIÙ BELLO DELL’ALTRO.

Da qui la strada diventa sterrata e si fa leggermente più ripida, ma sempre facile, sia per i bambini che con eventualmente il passeggino da trekking. Al bivio abbiamo proseguito attraverso il bosco sul sentiero 608, trovando così anche un po’ di riparo dal sole.

Ed eccole, finalmente in lontananza, le suggestive cascate della sorgente del Rio San Nicolò. Servono solo una manciata di minuti per raggiungere la località “Pè de Forcia”, a 2011 metri, dove si trova anche la Baita alle Cascate (aperta da metà giugno fino all’inizio di ottobre. Info: 330.841692)

Qui è possibile rilassarsi sul prato o rifocillarsi con un ottimo pranzo tipico, circondati da un paesaggio idilliaco. Se siete a piedi o con lo zaino portabimbo, dopo aver ammirato le cascate ed esservi rinfrescati potete, come abbiamo fatto noi, imboccare, sotto la baita, il sentiero 641 che costeggia il rio san Nicolò, ed evitare così di rientrare sulla stessa strada dell’andata.

LA STRADA DEI RUSSI

Questo percorso si snoda tra radici e ponticelli, con lo scrosciare dell’acqua a farvi da compagnia. Si tratta della  cosiddetta “Strada dei Russi” perché costruita dai prigionieri russi durante la prima Guerra mondiale. Passando per un’ampia pietraia alluvionale ci siamo infine riportati sul bivio incontrato all’andata e quindi alla Baita Ciampiè (un’oretta di cammino). Merita una sosta anche la Malga Mezzaselva, dove è possibile acquistare formaggi, burro e panna prodotti con latte locale. Ecco le loro mucche che prendono il sole beate!

Non mancano in questo posto di sicuro né mucche né asinelli!
Un’escursione da provare senza ombra di dubbio: facile, con poco dislivello e adatta a tutta la famiglia, anche a chi non è abituato a camminare molto.

Per chi invece volesse provare un percorso alternativo, la Val San Nicolò si può raggiungere anche partendo dal Buffaure. Il sentiero, tutto in discesa nel bosco e con tratti un po’ scivolosi e poco adatti ai bambini piccoli (intraprendetelo solo con bambini grandicelli e svegli) vi porterà dapprima ad un incredibile punto panoramico (tenete i bambini sempre per mano!) e poi, a scendere fino alla Baita Ta Ciajaa, in circa un’ora o poco più.

INFORMAZIONI NAVETTA
  • da Pozza (località “Vidor”) alla Val San Nicolò (località “Saùch”)
  • biglietti acquistabili presso la biglietteria in località “Vidor”
  • Prezzo: adulti a/r 10€; bambini 9-10 anni a/r 6€; cani a/r 3,50 €. Bambini fino a 8 anni gratuito. Sconto per possessori val di Fassa Guest Card.
  • info 335.6454755
INFORMAZIONI TRENINO
  • circa 7-8 corse giornaliere. Biglietti acquistabili a bordo
  • da Pozza (Piaza de Comun) alla Baita Ciampiè
  • Costo: adulti andata € 7,00 – ritorno € 7,00; bambini (3-10 anni) andata € 3,00 – ritorno € 3,00; bambini (0-2 anni) gratis; cani € 2,00 (guinzaglio e museruola). Sconto con Val di Fassa Guest Card
  • info: 328.2852124
NEI DINTORNI
  • Poco prima della località Vidor si trova la partenza della telecabina che sale al Buffaure, dove vi aspettano il labirinto di Buffy, l’enorme Bregostana, il branco di lupi ed altre maxi opere d’arte, ma anche la possibilità di passeggiate con gli alpaca, bei rifugi e panorami incredibili!
  • QUI trovate tanta altre passeggiate ed escursioni a Pozza di Fassa.