Vi piacciono i formaggi? Sì? E gli animali? Pure? Allora non potete perdervi l’occasione di visitare l’Azienda Agricola La Quadra di Drena, piccolo paesino tra il lago di Garda e quello di Cavedine. Alice, Stefano e Roberto, quinta generazione di un’attività che ha origini lontane, insieme ai genitori Francesca e Giuseppe, vi aspettano nella nuova struttura con super vista sul castello.

Una volta arrivati potrete subito fare una piccola pausa rigenerante a base di yogurt e frutta fresca oppure iniziare la visita guidata alla fattoria. Alice vi presenterà i suoi simpatici coniglietti – Batuffola, Macchia e Ciopim – e vi condurrà nella stalla delle mucche, se non sono in “vacanza estiva” a Malga Campodrena. Qui potrete accarezzare i piccoli vitelli (spoiler: il momento dei parti di solito è l’inverno). Ad accompagnarvi, molto probabilmente, ci sarà anche Migola, un simpatico gattino grigio che, insieme a Lampo, Fulmine e Saetta, gironzola nei paraggi a caccia di coccole.

Sul retro, poi, i maiali ma, soprattutto, i trattori, che meriteranno sicuramente un’ispezione approfondita da parte dei piccoli esploratori. Da qui si raggiunge la vecchia struttura, dove avviene la “magia” della caseificazione. Arrivando al mattino, verso le 9.30,  si può assistere in diretta al processo. Si consiglia, ovviamente, di prenotare prima perché, tranne che in periodi particolarmente intensi, come a ridosso del Natale, non viene svolta tutti i giorni. In estate, l’appuntamento è circa tre volte a settimana e il venerdì è la giornata dedicata alla ricotta.

Nelle celle frigo, oltre a tantissimi formaggi a latte crudo di svariate stagionature e pezzature, sono conservati anche i salumi fatti da Alice&co, come lonza affumicata, speck, pancetta, lardo e l’immancabile luganega. Tutte cose buonissime, proposte in uno dei taglieri serviti presso il nuovo punto vendita e degustazione, che ha una ampia sala interna e un grande spazio esterno dove soffia la piacevole Ora del Garda. Se invece si preferisce portarsi le prelibatezze a casa, sono disponibili anche sottovuoto.

In vendita anche yogurt, latte crudo, confetture (come quella fatta con le susine di Dro), olio, frutta fresca e succhi di mele, oltre che prodotti di terzi, come il miele dell’Apicoltura Bolognani di Vigo Cavedine, la birra artigianale Maso Alto di Lavis  e una selezione di vini di Pravis di Madruzzo e di Azienda Agricola Casimiro Poli di Santa Massenza.

Segnalata perfettamente ad inizio paese, da cui si arriva comodamente in auto o in pochi minuti a piedi, anche con passeggino visto che è a ridosso della strada asfaltata, la struttura è nuovissima e perfetta anche per un aperitivo in relax.  E magari intanto che mamma e papà si gusteranno un calice di vino o di birra i più piccoli potranno correre nel piazzale, al riparo dal pericolo delle macchine, o giocare con i figli di Stefano e Roberto (che hanno anche una bellissima casetta sull’albero).

Noi ci siamo stati dopo una gita al Bastione di Riva del Garda (leggi qui) ma ci sono diverse alternative in zona. Poco distante, per esempio, c’è il sentiero tematico Drena Open Air Gallery (leggi qui) o, per bimbi più grandi e allenati, la ferrata Rio Sallagoni, senza dimenticare le marocche di Dro e, ovviamente, il castello.

In estate aperto dal lunedì al sabato dalle 9.00 alle 18.30; mentre a partire da ottobre dalle 9.30 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00. Domenica su richiesta.