Un punto di vista diverso sullo splendido e colorato centro di Riva e sulla punta settentrionale del Lago di Garda, con le sue azzurrissime acque. Questo lo scenario che si ammira salendo sul nuovo ascensore panoramico che accompagna comodamente sul bastione veneziano, imponente struttura sulle falde del monte Rocchetta che dal XVI secolo domina la cittadina gardesana.

Arrivare è semplicissimo. Si parcheggia nell’adiacente struttura coperta in Via Monte Oro o in uno dei tanti parcheggi disponibili. Si seguono le chiarissime indicazioni e si percorrono le scale che portano alle casse automatiche. A disposizione, per chi dovesse averne necessità, anche un apposito ascensore.

Una volta acquistati i biglietti si sale a bordo per vivere l’avventura. Le pareti vetrate offrono una vista a 360° e la capienza massima di 14 persone assicura la possibilità di godersi lo spettacolo. L’ascensore procede in un primo tratto con una pendenza di 37 gradi che poi si fa più importante fino a raggiungere i 43 gradi, affrontando così i 208 metri di salita per un dislivello totale di 130 metri.

In soli 3 minuti si arriva dunque in cima anche se il tragitto è talmente bello che è difficile aver fretta di giungere a destinazione, soprattutto per i più piccoli.

Arrivati alla stazione a monte, si salgono le scale fino al piano superiore, dove si trova il Bastione Lounge&Restaurant, recentemente rinnovato, in cui godersi un momento di relax prima o dopo la visita del bastione o gustare uno dei piatti della cucina, che fonde sapori trentini con quelli siciliani.

Superata la terrazza panoramica del ristorante, l’effetto “wow” è garantito, soprattutto in una giornata limpida come quella che abbiamo trovato noi. La pietra chiara della fortificazione si staglia nel cielo, invitando subito all’esplorazione, libera, ma off limits per i passeggini, che possono rimanere parcheggiati fuori. E sono davvero moltissimi i punti perfetti per scatti indimenticabili.

Uscendo dal Bastione si può decidere di proseguire verso la Chiesetta di Santa Barbara (leggi qui) ma, attenzione, la risalita è tutt’altro che semplice: abbastanza ripida, è intervallata da gradini piuttosto impegnativi in alcuni punti per cui si consiglia di intraprenderla con le giuste calzature e con piena consapevolezza delle difficoltà, soprattutto per i più piccoli, per non rischiare di rovinarsi la gita.

Molto piacevole e facile è invece la passeggiata che, in alternativa all’ascensore, in mezz’oretta circa riconduce a valle, tranquillamente fattibile con passeggino. Da non perdere, nei dintorni, un giretto nel bellissimo e coloratissimo centro storico di Riva, ma anche una visita alla centrale idroelettrica (leggi qui), la passeggiata Torbole-Tempesta (leggi qui) o la passeggiata sulla Strada del Ponale (leggi qui).

Sono presenti servizi igienici sia nella stazione a valle che in quella a monte. Il ticket di salita o discesa costa 4,00 euro; 6,00 euro nel caso di andata e ritorno (5,00 euro dopo le 17.00). I disabili e i bambini sotto i 120 cm viaggiano gratis (richiedere gratuità al personale di servizio). Per chi è in possesso della Garda Guest Card una tratta è gratuita. I cani possono viaggiare sull’ascensore solo con museruola e guinzaglio e nel numero massimo di uno per cabina. L’ascensore è funzionante tutti i giorni, dal lunedì alla domenica, dalle 9.30 alle 24.00

Per ulteriori info, chiamare Info Point Riva del Garda al numero 0464 554444 o consultare la pagina dedicata del sito www.gardatrentino.it