Abbiamo scoperto quasi per caso questa piccola malga altoatesina al confine tra la Val di Non e l’Alto Adige ed è stato amore a prima vista! Un’escursione panoramica e rilassante perfetta anche per i bambini. La partenza è posizionata al Passo delle Palade (1 ora in auto da Trento). Qui potete posteggiare l’auto, attraversare la strada e seguire la forestale che sale verso il Monte Luco (2434 m.). Pochi metri più su noterete un sentiero (segnavia n. 133) che sale ripido nel bosco con indicazione “Laugenspitze”, imboccatelo, ma solamente per pochi metri. Dopo una decina di minuti in salita infatti incrocerete di nuovo la forestale e da qui ben visibile troverete il cartello con le indicazioni per la “Gfrillner Alm” (segnavia n. 10B). Proseguendo dunque verso destra vi immergerete in uno splendido bosco, percorrendo il nuovo sentiero inaugurato nel 2016. Tra larici e abeti, meravigliose vedute sull’Alto Adige il tragitto prosegue pianeggiante per un’ora circa tra, fino ad arrivare ai pascoli verdi di Gfrillner Alm. Il dislivello da superare è di circa 300 metri, vi sono alcuni tratti in salita (attenzione in particolare al cosiddetto “Feinlahn”, un passaggio franoso e scivoloso soprattutto se piove) ma successivamente il sentiero prosegue abbastanza pianeggiante.

Qui per la gioia dei bambini vi attendono simpatiche mucche e caprette, mentre per noi grandi la gioia più grande sarà senza dubbio sedersi sui tavolini panoramici della malga e gustare una delle prelibatezze di casa. Troverete i più classici piatti altoatesini come i canederli, la gulaschsuppe, lo kaiserschmarren: porzioni abbondanti, prezzi nel giusto e gentilezza dei gestori!

Dalla malga Gfrillen il segnavia n. 10 prosegue in direzione del “Laugensee” prima (1 ora di strada) e della cima del Monte Luco poi (altri 40 minuti). Vi avvertiamo però che il dislivello si fa qui davvero importante. La salita non è adatta ai bambini più piccoli perché su terreno franoso, ma ai ragazzini già esperti di montagna.

Secondo noi comunque anche la sola malga Gfrillner è meta che vale il viaggio! E anzi, al rientro potreste optare per una visita a “Maso Raingut” la splendida fattoria che si trova a cinque minuti dal Passo delle Palade, uno dei nostri luoghi del cuore (QUI tutte le info…), oppure alle altrettanto suggestive Gampen bunker.