Ok, ci dobbiamo arrendere – almeno momentaneamente – a questo meteo un po’ incerto… però devo dire che può essere una buona occasione per trovare delle valide alternative ai soliti laghi. Per me è sempre stato così: un po’ per affezione, un po’ per abitudine, in estate vado spesso nei soliti posti: Molveno e Andalo, Levico, Torbole, Laghi di Lamar… invece ci sono tanti altri bellissimi posti a misura di bambino assolutamente da esplorare! Un territorio che ho scoperto da qualche anno e che apprezzo sempre di più è decisamente la Vigolana. E anche ieri non mi ha deluso. Da Trento arrivate a Vattaro, poi imboccate sulla destra via Doss del Bue e proseguite per alcuni chilometri. Vi colpiranno subito i verdi prati, la natura rigogliosa e il bellissimo panorama sul lago di Caldonazzo che scorgerete di tanto mano a mano che  salite. E poi la grande quantità di animali da fattoria che vi sbucheranno inaspettatamente sul percorso: ieri abbiamo incontrato due asinelli che risalivano tranquilli la strada diretti chissà dove, poi ci sono le mucche in alpeggio e capre, caprette e caproni che fanno una grande confusione ma sono così simpatici! Un’interessante deviazione si trova all’altezza della curva in cui compare il cartello “MANEGGIO A 2KM”: una stradina non asfaltata, pianeggiante, che porta in breve tempo all’Azienda agricola Giacomelli che, seguendo la più antica tradizione contadina, alleva ovini e caprini, oltre ad offrire all’ospite la visita della sua struttura, con degustazione e vendita dei prodotti del suo lavoro, formaggi e ricotte di capra  (info: 3476488002). Oltre alle pecore e alle caprette i bambini potranno ammirare addirittura un bisonte!

La gita prosegue poi a Malga Doss del Bue, a poco più di mille metri d’altitudine, dove i bambini troveranno un piccolo parco giochi, una sabbiera con tanto di ombrellone per proteggerli dal sole, una casetta in cui giocare e anche tavolini bassi su cui mangiare. Noi, ieri, dopo essere andati nel bosco vicino per funghi (e aver trovato 9 porcini, di cui uno GIGANTE), ci siamo fermati per pranzo: ravioli ripieni di ricotta e gnocchi  (entrambi fatti in casa) con dei funghi molto buoni, per poi fermarci in relax all’aperto sulle sdraio mentre i bambini giocavano contenti.

E che fare nel pomeriggio? Semplice: con una breve passeggiata di 10 minuti si arriva al Maso del Sole, dove i più piccoli potranno fare una giro nel bosco con i pony (5 euro), prendere una lezione di un’ora a cavallo (22 euro) e comunque accarezzare gli animali. Che dite? Una giornata molto carina, in totale relax, in un luogo non ancora preso d’assalto dal turismo di massa. Fateci saper come è andata!