Una passeggiata che rimane sicuramente nel cuore e fa venir voglia di tornare ogni volta, è il giro all’ombra del massiccio delle Odle in Val di Funes. Una vera immersione nella natura con il panorama che si alterna tra verdissimi pascoli e rigogliosi boschi. Costante di tutta la passeggiata è la rassicurante presenza di queste montagne che si innalzano verso il cielo.

Punto di partenza della nostra escursione è Malga Zannes (aperta dal 23 maggio 2020) , nel cui parcheggio a pagamento (QUI i prezzi e le info) sono presenti anche diversi camper. Ci si addentra subito nel bosco, la camminata è piacevole e ombreggiata, i bambini si divertiranno un sacco a cercare i segni del passaggio dei diversi animali, come ad esempio le pigne rosicchiate dagli scoiattoli.

Dopo un’oretta di camminata, seguendo il sentiero n.36 si arriva alla prima tappa della passeggiata: Malga Glatsch. Un tappeto elastico, uno scivolo, il silenzio interrotto solo dallo scampanellio delle mucche che pascolano negli sterminati prati che la circondano… impossibile resistere alla tentazione di fermarsi per qualche minuto a recuperare le energie (noi grandi, i piccoli saranno troppo impegnati a giocare).
Da qui vi consigliamo di continuare sempre sul sentiero n.36 fino al Rifugio delle Odle (aperto dal 28 maggio 2020 e raggiungibile in un’altra ora con calma) dove i bambini possono giocare nel bel parco giochi in legno, mentre voi potete rilassarvi e godervi il panorama al famoso “cinema delle Odle”.


Da qui c’è la possibilità di proseguire la passeggiata per un’altra decina di minuti verso la piccola e semi-nascosta Malga Casnago, in cui si possono gustare ottimi piatti e dolci tipici di queste zone.

Qui è presente una piccola fattoria e una buca della sabbia.

Comode sdraio in legno permettono di gustarsi in tranquillità il meraviglioso panorama sulle Dolomiti, i bambini giocano felici e noi grandi ci godiamo uno scenario da favola. Si può tornare al parcheggio con diversi itinerari.

Partendo sempre da Malga Zannes è possibile intraprendere il semplice ma suggestivo (adatto anche a chi ha difficoltà motorie) Sentiero Natura, dove c’è anche il recinto dei cervi. Che questa vallata sia splendida in ogni stagione lo potete intuire anche dal racconto di Silvia che c’è stata a slittare in inverno.

Malga Zannes si raggiunge in circa un’ora e venti da Trento, superando Bolzano e uscendo dall’autostrada a Chiusa si prosegue in direzione di Bressanone, poi si svolta a destra in Val di Funes (Funes-Tiso) e si prosegue fino al parcheggio Zannes.