Il lago d’Ampola è un biotipo protetto sul confine occidentale della valle di Ledro, dopo gli abitati di Tiarno di Sopra e di Sotto. La sua posizione particolare fa sì che esso nella stagione invernale ghiacci almeno parzialmente. Questo anche se le temperature nei dintorni non sono particolarmente rigide. Quindi, se siete alla ricerca di qualcosa di particolare e non vi spaventa il freddo, leggete il racconto della nostra esperienza fatta qualche giorno fa in questo regno di ghiaccio.

Lago d’Ampola – cristalli di ghiaccio

Ma perché scegliere di andare a passeggiare proprio qui, dove il sole stenta a farsi vedere? Principalmente per una ragione: qui si può osservare da vicino un paesaggio invernale “diverso”. Uno di quei paesaggi che, per essere apprezzato fino in fondo, richiede di prendersi tutto il tempo necessario per osservare piccolissimi dettagli. E dobbiamo dire che questo è perfetto! Copritevi quindi bene, soprattutto i bambini, e venite con noi a fare il giro del lago d’Ampola!

Come arrivare

Come abbiamo detto in apertura, questo specchio d’acqua di origine glaciale si trova in fondo alla Val di Ledro. Per arrivare dovrete raggiungere Riva del Garda, salire in valle di Ledro (circa 20 minuti d’auto) e costeggiare l’intero lago di Ledro. Oltrepassati Pieve, Bezzecca e Tiarno di Sopra e di Sotto continuate ancora un paio di chilometri sul rettilineo, direzione Storo. Troverete il lago sulla vostra sinistra, con un pratico parcheggio. L’alternativa, in base al vostro punto di partenza, è salire dalla Valle del Chiese ( 10 minuti da Storo).

Lago d’Ampola

In inverno attorno al lago d’Ampola

La passeggiata inizia proprio dal parcheggio. Premettiamo, se non lo conoscete, che il lago d’Ampola è uno dei pochi laghi che ancora oggi mantiene il suo aspetto naturale: sulle sue sponde cresce la tipica vegetazione delle zone stagnanti. Anche in inverno, quindi, vedrete i canneti spuntare là dove il fondo è ancora basso. Si inizia a camminare proprio in mezzo ai canneti, grazie a delle passerelle in legno che permettono di rimanere all’asciutto. Già qui potrete osservare i tanti cristalli di ghiaccio che si formano tra un’assicella e l’altra, creando delle geometrie davvero belle.

Lago d’Ampola – passerella

Non aspettatevi di incontrare molte persone, anzi facilmente sarete soli a godervi lo spettacolo della natura ed il silenzio.  Come in un regno di ghiaccio, i cristalli ricoprono ogni cosa, come fragili fiori di vetro. Superate le passerelle si arriva ad una piccola radura completamente in ombra: soffermatevi ad osservare i cristalli di ghiaccio sulle foglie: una vera piccola meraviglia che, osservata da vicino, lascerà a bocca aperta i bambini e non solo.

Lago d’Ampola: regno di ghiaccio

Inutile dire che le bambine appassionate di Frozen andranno in visibilio passeggiando nel mondo delle principesse Elsa ed Anna! Qui tutto sembra essersi fermato, assopito, sotto un manto preziosamente ricamato, nell’attea della primavera.

Lago d’Ampola – radura

Poco più avanti si trova il centro visitatori (chiuso in inverno) e da qui si prosegue la passeggiata lungo la sponda del lago che fiancheggia la montagna per completare l’intero giro. Nulla vi vieta, se non volete proseguire, di tornare anche indietro sullo stesso percorso dell’andata.

Lago d’Ampola – centro visitatori

La superficie del lago è parzialmente ghiacciata: potete testare lo spessore e la resistenza del ghiaccio lanciando dei sassolini come abbiamo fatto noi.

Ci piace perché…

Insomma, una passeggiata un po’ alternativa che però siamo sicuri che i bambini apprezzeranno particolarmente: un’occasione per imparare ad osservare con attenzione piccoli dettagli che solitamente vengono trascurati ed apprezzarne la bellezza e la semplicità.

Vi abbiamo incuriositi? A noi questo giro invernale del Lago d’Ampola è piaciuto molto! Se quindi anche voi volete venire a scoprire il lago d’Ampola in inverno non vi resta che coprirvi bene bene e fare attenzione a non scivolare, soprattutto sulle passerelle che in certi punti possono essere scivolose per il ghiaccio. E poi naturalmente dovete tornare in primavera o estate, quando qui è un tripudio di ninfee, girini e libellule! Leggete il nostro articolo:  Al Biotopo del Lago d’Ampola

Info utili

  • LUOGO: Val di Ledro
  • PARTENZA: parcheggio Lago d’Ampola
  • ARRIVO: giro ad anello
  • ALTITUDINE: m. 730
  • DISTANZA:  2,5 km
  • DURATA:  45 minuti
  • DISLIVELLO: pressochè nullo
  • PASSEGGINO: no (presenza di ghiaccio)
  • PUNTI DI RISTORO: no, bisogna spostarsi in paese.

Per saperne di più visitate la pagina dedicata sul sito di Garda Dolomiti

Nei dintorni

Se ti è piaciuta questa passeggiata alternativa e vuoi rimanere sempre aggiornato, iscriviti alla nostra newsletter per ricevere suggerimenti ed anteprime: