Il parco del Fersina e il Castello di Pergine

Dopo aver perlustrato nel tempo Lavis Beach, Fersina Beach a Trento e la ciclabile del Navicello a Rovereto, ieri abbiamo deciso di andare alla scoperta di un altro luogo semplice ma dalle tante virtù: il parco del Fersina, l’ideale per scappare dalla calura estiva.

Abbiamo parcheggiato di fronte al Palaghiaccio e ci siamo addentrati nel parco. Si tratta di un altro bel lavoro di sistemazione degli argini del torrente, costeggiato da una parte della ciclabile della Valle dei Mocheni. Si entra in un prato curato, con panchine e tavoli, fontanella e soprattutto erba verde (avevo detto infatti a suo tempo che i sassi di Lavis rendevano lo sfruttamento della spiaggia un pochino ostico, sebbene fosse comunque piacevole). DSC_4834L’acqua del torrente che scorre regala naturalmente la frescura adatta alle belle giornate estive e se si vuole spingersi un po’ oltre si arriva a un grazioso ponticello di legno, oltre che a cascatelle e piscinette naturali assolutamente tranquille e prive di pericoli. Noi volevamo fare una passeggiatina e allora abbiamo percorso il primo tratto della ciclabile, scendendo giù verso il torrente addentrandoci in una leggera boscaglia tipica delle zone d’acqua, a tratti invece rimanendo proprio sul percorso della ciclabile.

Abbiamo persino mangiato parecchi frutti del gelso che ricoprono, generando una certa frescura, una parte di percorso.DSC_4827 Ma non solo, abbiamo anche naturalmente ammirato il Castello di Pergine che si staglia imponente sopra la valle, incontrato tante famiglie con il cane (sono infatti ammessi e ci sono i porta sacchetti per gli escrementi sempre a disposizione, cestini della spazzatura, regole ferree e un’area adibita proprio a loro). Circa a metà del percorso abbiamo ammirato non solo le coltivazioni dei piccoli frutti (d’altronde se si percorre tutta la strada si arriva fino in Valle dei Mocheni, a Sant’Orsola), ma anche dei bellissimi cavalli al pascolo. Noi abbiamo camminato per circa un’oretta con qualche sosta per osservare il torrente e le sue piscinette, ma per chi vuole camminare di più in totale tranquillità si può continuare fino, appunto, al tratto che arriva a Sant’Orsola e Canezza (c’erano stati per noi Patrick e Timothy qualche tempo fa: QUI). Ci siamo anche riposati utilizzando le panchine installate lungo il percorso che, devo dire, mi hanno colpito perché sono tutte accompagnate da un pergolato che, quando le piantine saranno cresciute, sicuramente regalerà frescura e relax. Mi è proprio piaciuto e lo consiglio per i caldi e noiosi pomeriggi estivi con i bambini perché possono, naturalmente controllati a vista, giocare con l’acqua nelle varie piscinette naturali, oppure passeggiare o farsi un giretto in bici.DSC_4861

Abbiamo poi voluto chiudere il giro con una visita al bel Castello di Pergine che ci ci ha accompagnati, dall’alto della sua strategica posizione, per tutta la passeggiata. Ci siamo perciò portati al centro di Pergine e passata la rotatoria principale, in direzione Caldonazzo, abbiamo preso la salita a sinistra che porta appunto al Castello. Siamo saliti un pochino con la macchina, l’abbiamo parcheggiata nel primo parcheggio e abbiamo proseguito a piedi. Il Castello, che si raggiunge in un quarto d’ora a piedi dal primo parcheggio appunto, percorrendo una bella strada tutta ombreggiata in mezzo al bosco (con possibilità di varie scorciatoie un pochino più impegnative), è davvero affascinante e con una bellissima veduta sulla valle. Ospita un albergo e un ristorante, quindi ci si può anche concedere una bella merenda. come tutti i castelli è un posto ricco di atmosfera e da fuori, rispetto ad altre costruzioni simili, incute un pochino di ansia perché dotato di grate alle finestre e di una struttura particolarmente massiccia e fortificata. Bellissima la corte interna e tutto il giardino, ricco di alberi e fiori.DSC_4902

Ecco, un pomeriggio semplice, ma nuovamente ricco di spunti e di bei momenti, perché è proprio questo che mi piace del Trentino: avere l’opportunità tutti i giorni di trascorrere dei momenti sereni e gradevoli in luoghi davvero belli e a portata di tutta la famiglia.

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *