Trauttmansdorff

Da venerdì 29 maggio 2020 i Giardini e il Touriseum riaprono. Orario: 9-19 (ultimo ingresso 17:30) 

Raccontare dei giardini Trauttsmandorf a Merano è qualcosa di veramente eccezionale: un connubio di splendidi colori e profumi, ma non solo. Anche i più piccoli possono godersi appieno questo bellissimo luogo che offre ai giovani esploratori ponti tibetani sospesi e dondolanti da attraversare, un fantastico sistema di chiuse che fa girare i mulinelli, ma anche una pompa dell’acqua, proprio come quelle che si vedono nei vecchi film stile “Casa nella prateria”.

Foto estiva dei giardini Trauttsmandorf

Foto estiva dei giardini Trauttsmandorf

Tantissime attività dedicate ai bambini e non solo: un fantastico mondo sotterraneo tutto da esplorare, attraverso gli allestimenti e le animazioni; una stravagante, ma bellissima, casetta in legno, animali della fattoria da accarezzare, una sezione dedicata agli insetti all’interno della serra e una grande voliera dove attorno ai visitatori volano pappagalli di varie specie. E ancora: un alveare gigante per vedere le api operaie da vicino, lo show multimediale che illustra la genesi della vita sulla terra, il mosaico geologico, la roccia sonora e i suoni del legno. Più info QUI.

Trauttsmandorf flipper

All’interno del giardino si trovano tantissime specie di piante, una zona dedicata ai cactus e alle piante grasse, un laghetto con le ninfee, la zona dei bambù, dei vigneti, le coltivazioni del riso e del tè, giardino all’italiana ed una fantastica spiaggia di sabbia fine con palme e sdraio per rilassarsi. Il binocolo di Matteo Thun, struttura panoramica sospesa nel vuoto (solo per chi non soffre di vertigini!) ed il Touriseum che al suo interno custodisce diorami, un piccolo teatrino automatico che narra le vicende di Andreas Hofer, installazioni sonore e soprattutto il gigantesco Gioco dell’Alto Adige, una sorta di flipper lungo 10 metri intagliato nel legno da esperti artisti gardenesi.

Foto Karlheinz Sollbauer

In ogni stagione questi giardini meritano di essere visitati, per osservare le specie fiorite, ma anche il cambiamento della vegetazione dettato dal susseguirsi delle stagioni. Noi abbiamo apprezzato il profumo dei lillà, i colori vivaci delle azalee ed il profumo delle rose moscate. Da non perdere.

Nel 2020, ai Giardini di Castel Trauttmansdorff, tutto ruota intorno al tema della biodiversità. All’insegna del motto “Diversity”, viene ribadita l’importanza della diversità biologica per l’uomo, gli animali e le piante. Nel corso della nuova stagione si avrà la possibilità di passeggiare tra svariati paesaggi, variopinti prati fioriti, antiche varietà di ortaggi insetti ronzanti, apprendendo appassionanti nozioni su uccelli colorati, vespe astute e api operose, ma anche su ciò che tutti noi, nel nostro piccolo, possiamo fare per preservare la biodiversità. Tutto l’areale botanico è disseminato di interessanti informazioni, avvincenti curiosità e utili consigli. Tanti i pannelli informativi installati nel percorso del giardino.

Trauttsmandorf

Qui tutte le info su orari di apertura e tariffe, ricordate di considerare dalle tre alle sei ore di visita per il complesso dei Giardini. Non ci sono giorni di riposo e non è consentito l’accesso agli animali.