Magnifica Alpe di Rodengo in inverno!

Rifugi aperti fino a Pasquetta!

Vi abbiamo già parlato di quanto l’Alpe di Rodengo sia meravigliosa durante la bella stagione (QUI il nostro racconto). Oggi vi proponiamo la versione invernale di quella che secondo noi rimane tra le escursioni più belle della Val Pusteria. Si tratta di una passeggiata adatta a tutti e facilmente modulabile perché sul percorso ci sono svariate malghe dove potersi fermare a riposare o ad assaggiare gli squisiti piatti della cucina dell’Alto Adige.

Lasciamo l’autostrada a Bressanone e imbocchiamo la Val pusteria fino a Rio Pusteria da dove seguiamo le indicazioni per l’Alpe di Rodengo fino al parcheggio Zumis – m.1750- (a pagamento 4 euro al giorno) dove lasciamo la macchina. La strada forestale è ben battuta e non servono nemmeno le ciaspole, basta solo uno scarponcino. Proseguiamo in leggera ma costante salita tra boschi di abeti e larici fino ad arrivare dopo circa 40 minuti su ampi pascoli ora perfettamente imbiancati che annunciano il Rifugio Roner (m. 1832). Entusiasti per il paesaggio decidiamo di proseguire persi in questo mare bianco dove ogni tanto qualche baita fa capolino.

Passiamo davanti alla chiesetta, la parte più faticosa è fatta…e ammiriamo tutto l’altipiano di Rodengo e Luson! Siamo curiosi di sapere i nomi di queste splendide montagne che ci circondano a 360° ed ecco un punto panoramico dove una tabella informativa ci dà tutte le risposte!

A questo punto la fame è tanta, i cartelli su un bivio ci informano che ci sono due rifugi: sulla sinistra in 5 minuti si raggiunge il Rastnerhütte (aperto tutti i giorni fino a Pasquetta) con la sua bella terrazza esposta al sole e le sue pietanze squisite (sono tanti anni che facciamo sosta qui!) 
oppure in 10 minuti si arriva allo Starkenfeld (aperto venerdì-sabato e domenica fino a Pasquetta) anche questo rifugio con una grande terrazza dove abbiamo mangiato quest’estate e dove abbiamo comperato un ottimo formaggio!
Questa volta abbiamo scelto di pranzare al Rifugio Rastnerhütte e ci siamo concessi wienerschnitzel con insalata di patate.

Buonissimi e già assaggiati in passato anche i canederli in particolare di grano saraceno e i favolosi kaiserschmarren.

Per i bambini più piccoli si possono portare gli slittini o i bob per fare lunghi percorsi e riposarsi o semplicemente divertirsi. Ci sarà un motivo se da oltre 10 anni noi ritorniamo in questo splendido posto?!

Per maggiori infowww.iltrentinodellemeraviglie.com