Aperta dall’inizio di giugno a metà settembre.

Cristian Stablum è contemporaneamente gestore e casaro di Malga Caldesa Bassa (anche chiamata Paludé), abbarbicata sui pascoli meravigliosi della Val di Rabbi. Si arriva dal parcheggio in località Cavallara in un’ora circa a piedi: il sentiero sale in un bosco di larici fino ad arrivare alla struttura. Qui si producono un sacco di cose buone. e genuine, di qualità eccellente, in particolare il Nostrano e il Casolèt, ma anche la ricotta aromatizzata con il ginepro. In luglio – quando siamo stati noi a visitarlo – Cristian lavora circa cinque quintali di latte, con cui realizza sette forme di formaggio al giorno. Se passate da quelle parti non fatevene scappare un pezzo, dateci retta! Info: 339 102 9549 339

Qui viene prodotto anche il burro, l’oro giallo di malga, oltre alla ricotta affumicata e fresca. Allo spaccio si possono acquistare tutti i prodotti caseari, per portarsi via qualcosa di veramente tipico e speciale.

Sono quasi tredici anni che Christian gestisce la malga, di proprietà del Comune di Caldes e restaurata nel 2008. Spesso ha più richiesta di prodotto rispetto a quanto ne riesca a produrre, e questo è un grande orgoglio.

 

 

 

 

 

 

 

La mamma di Christian, Bruna (con lui nella foto principale dell’articolo), lo aiuta in malga.  Simpatica e orgogliosa di questo luogo, vi intratterrà con le sue chiacchiere e la sua simpatia.  Come specialità da gustare sul posto propone dolci come crostate di mirtilli rossi e strudel, ma anche taglieri di formaggi e salumi, prodotti qui con i loro maiali.


Da Malga Caldesa partono alcune passeggiate, come quella meravigliosa che porta al Rifugio Lago Corvo: due ore di camminata, al confine con la Val d’Ultimo.

 

 

Questa malga rientra nel progetto Trentino di malga: un marchio che identifica solo ed esclusivamente le specialità casearie prodotte nelle malghe della nostra provincia con latte d’alpeggio e stagionatura di almeno 9 mesi. Molti di questi formaggi vengono presentati nell’ambito di concorsi gastronomici come “Formai dal mont” che ha luogo nella splendida cornice di Castel Valer in Val di Non o a quello dei Formaggi di malga della Valsugana che ha luogo a Castel Ivano. I prodotti presentati e premiati in queste competizioni sono presenti all’evento “Malghe in fermento” che Palazzo Roccabruna organizza tradizionalmente a metà novembre. QUI più informazioni.