In alta Val Calamento, una laterale della Valsugana, si trova Malga Casabolenga (1623 metri), dove potete arrivare comodamente in macchina per acquistare formaggi gustosi e genuini. Teresa Borgogno da qualche anno ha passato la gestione della struttura al figlio Walter, anche se rimane presente e super attiva nell’attività. Qui ci sono 25 vacche in lattazione, una ventina di manze e 70 capre, la grande passione di Teresa: il latte viene lavorato in malga e qui potrete trovare nel piccolo punto vendita formaggio di vacca e di capra, formaggio misto, ricotte varie e anche ricotta affumicata. Una curiosità: se è vero che qui passano turisti alla ricerca di formaggi genuini, sono tante le persone della zona che prenotano per tempo la loro forma di formaggio, venendola a ritirare a fine stagione, e questo è ovviamente garanzia di qualità del prodotto. Ho chiesto a Walter di raccontarmi come mai un ragazzo così giovane decida di rimanere qui e portare avanti una scelta di vita piuttosto faticosa, ma già il suo sorriso diceva già tutto: “Ho cominciato in estate in malga, su un altro alpeggio, poi ho lavorato dieci anni in fabbrica. Mi sono licenziato e sono andato a studiare all’Istituto agrario di San Michele e ora sono qui. Non fare mai a cambio, amo il mio lavoro e i miei animali”.

La famiglia di Walter è stata la prima sul Lagorai a produrre formaggio di capra, tra l’altro prezioso per le persone che tollerano poco i latticini. “Le capre pascolano nelle zone più impervie e mangiano anche erbe infestanti che le mucche solitamente snobbano, curando i pascoli là dove le vacche non arrivano – aggiunge Walter – il loro formaggio, anche se è più difficile da apprezzare, è sicuramente molto fedele, nel gusto, alle erbe dei pascoli e assaggiarlo può diventare una vera esperienza”.

Qui alla malga, ma solo per veri interessati, si possono trovare le forme di Trentino di Malga, formaggio stagionato della scorsa estate che ha “riposato” a bassa quota. Una vera bontà! Qui sopra, Walter in compagnia di Francesco Gubert, l’esperto che segue il progetto per la Camera di Commercio di Trento.

Per arrivare alla Casabolenga bisogna raggiungere l’alta Val Calamento e dopo Malga Valtrighetta (1.434 metri) si prosegue su strada asfaltata, ma chiusa al traffico. La malga è aperta solitamente da inizio giugno a fine settembre, ma ci sono state diverse stagioni in cui è rimasta aperta più a lungo grazie alle condizioni ottimali dei pascoli.

Da questa malga, a piedi, si può arrivare fino al Passo Palù in Val dei Mocheni oppure si può raggiungere, salendo, la malga Cagnon di sopra dove parte il sentiero per la cima Monte Croce.

Per informazioni: 349.2981277

Se siete curiosi di sapere qualcosa in più sul Trentino di malga e sulle altre strutture in cui lo potete acquistare date un’occhiata QUI.