Malga Rodeza (o di Tres)

Situata sull’Altopiano della Predaia, in Val di Non, questa malga si raggiunge in circa 50 minuti di cammino in direzione del  Corno di Tres parcheggiando nei pressi del rifugio Predaia. Da qui ci si incammina appunto sulla strada forestale 503 proprio in direzione Malga Rodeza. Questa struttura è posizionata a 1570 metri di quota. Dall’inverno 2017/18 grazie a Lino Rizzardi, titolare e gestore del Solarium Predaia, la Malga rimane aperta  anche in inverno. Lo slargo davanti alla costruzione permette ai bambini di giocare liberamente nella neve tra pupazzi, palle di neve e corse a perdifiato e d’estate, allo stesso modo, di godere della natura circostante. Per i genitori sono disponibili comode sdraio per rilassarsi al sole. Qui si possono mangiare piatti tipici trentini: canederli, gnocchi , tortelloni, raviolacci per citarne alcuni, ma anche carne (brasato, spezzatino, carne salada e via dicendo), sempre meglio prenotare perchè la sala da pranzo non è grande. Si possono vedere gli animali della fattoria da giugno fino a fine settembre: mucche, capre, pecore, galline, oche  che poi a settembre si trasferiscono con la tipica desmalgada, al Solarium Predaia.

Sempre aperta, al malga nel periodo invernale riduce le aperture al sabato e alla domenica oppure su prenotazione per gruppi numerosi che lo richiedono.

I gestori organizzano diverse visite guidate tra cui quella tipica al Corno di Tres (che anche noi avevamo già provato per voi QUI), ma anche passeggiate escursionistiche per ammirare la fauna e la flora del territorio. Gli accompagnatori sono proprio i “tutors” della fattoria didattica che potranno accompagnare le famiglie anche al  sito antropologico “del Lagèt” poco distante, che è visitabile e  racchiude grandi momenti di preistoria legata alla selce, che verrà raccontata e illustrata dalle guide.

Informazioni: 345 2290775 Lino Rizzardi

Crediti fotografici @Evelina Marcolla