La zona di Merano 2000 regala numerose passeggiate, vi avevamo fatto conoscere le malghe Maiser e Moschwald. Oggi vi portiamo alla bellissima Meranerhütte, si arriva con una passeggiata ideale per tutti: con la mountain bike, con il passeggino da trekking per i più piccoli ed è una gita ideale da fare anche con i nonni.

Dalla superstrada (Mebo) che porta a Merano si prende l’indicazione per Avelengo di Sopra fino a raggiungere l’ampio parcheggio di Falzeben dove si può lasciare la macchina (4 euro per l’intera giornata). A fianco degli impianti della cabinovia parte il sentiero che in 1.30 minuti vi porterà fino alla Meranerhutte, a 1960 metri di altitudine. La strada entra nel bosco e sale fino al rifugio Zuegg, ideale per una piccola sosta, ma vi consigliamo di continuare
…il paesaggio che vi aspetterà è davvero da cartolina, in autunno gli alberi  prendono delle sfumature che appaiono come una vera e propria tavolozza di caldi colori.  in estate invece vi aspettano verdi prati e simpatiche mucche al pascolo.

Ci lasciamo il rifugio alle spalle ed entriamo nel bosco, ci aspettano venti minuti di strada in  leggera salita per poi diventare pianeggiante e in discesa.

Prima di godervi il pranzo, passerete davanti alla Kirchsteigher Alm dove ci siamo ripromessi di tornarci perchè da fuori ci ha fatto una bella impressione.

Ed eccoci arrivati alla nostra meta, il Rifugio Merano ( Meranerhütte) con una grande terrazza panoramica dove ammirare l’immensa vallata.

Poco prima di arrivare siamo rimasti colpiti dai tanti (ma davvero tanti 🙂 ) cavalli liberi che ci hanno “accolto” alle porte del rifugio facendosi accarezzare e fotografare.

Vi consigliamo di prenotare al  0473.279405, perché il fine settimana è spesso affollato. La prenotazione vale solo per l’interno, per pranzare in terrazzo bisogna invece armarsi di pazienza. Bella chicca da scoprire: un mobile con numerosi giochi in scatola per bambini e per ragazzi, ottima soluzione per le giornate più fresche.

Abbiamo provato diversi piatti: maccheroni alla pastora, gnocchi all’ortica, i canederli e l’immancabile uova patate e speck. Solo a scriverlo mi torna l’acquolina in bocca. Lascio qualche foto perché, si sa, anche l’occhio vuole la sua parte.

Sotto la terrazza troverete un piccolo parco giochi per i più piccoli con vista spettacolare 🙂
Per il rientro potete ripercorrere lo stesso sentiero dell’andata, oppure è possibile fare un giro ad anello leggermente più lungo (ma di poco):  ritornando fino alla Kirchsteigher Alm salite per 20 minuti fino alla Waidmann Alm per poi scendere in un’oretta al parcheggio.
Info utili: se decidete di percorrere questo sentiero con  un e-bike, sulla terrazza di questa malga è a disposizione la colonnina che vi permetterà di ricaricarla.

135 Condivisioni