Se amate i luoghi incontaminati e genuini, Malga Cere è il posto che fa per voi. Immersa nel Lagorai, in Val Calamento (laterale della Valsugana), è gestita con grande passione da Luigi e Giulia, assieme alla piccola Rosa che vi intratterrà con la sua divertente parlantina. Naturalmente la neve è arrivata anche in questo inverno 2021/22 ed ecco che come si presenta la malga che sarà aperta nel weekend del 18 e 19 dicembre e poi dal 26 dicembre 2021 tutti i giorni fino al 9 gennaio 2022 e poi i fine settimana (sabato e domenica) fino a marzo.  Cosa fare quassù d’inverno oltre a godervi lo spettacolo della natura? Ciaspole, sci alpinismo,  semplici escursioni e la malga diventa in un batter d’occhio un rifugio caldo e sicuro.

Come si arriva a Malga Cere: da Borgo, in Valsugana, si prende la strada che va a Telve e poi in Val Calamento. Arrivati all’abitato di Calamento (una ventina di minuti da Borgo), lasciate l’auto nel parcheggio che si trova sulla destra un chilometro dopo circa (visibile l’indicazione di Malga Cere e dalla parte opposta una grande catasta di legna). Si prosegue a piedi (con ciaspole o con scarponi), per un’ora e mezza circa (400 metri di dislivello), su comoda strada forestale di 5 chilometri oppure con un sentiero nel bosco di due chilometri: più breve, ma più ripido.

 

E’ un posto che regala sempre dei momenti unici perché l’atmosfera è tranquilla e rilassata, la cucina ottima e il contesto naturale è davvero incredibile.

Qui tutto è a misura di bambino: d’estate il pollaio, gli asinelli e, tutto intorno al pascolo, i cavalli e le mucche della vicina Malga Valpiana, che produce e vende ottimi formaggi e ricotta saranno un’attrazione speciale. Vi suggeriamo di trascorrere a Malga Cere anche una notte, perché i vostri bambini non la dimenticheranno facilmente. Guardate poi che meraviglia i letti! Ci sono tre stanze e quest’anno per tutte le questioni covid19 bisogna prenotare con anticipo (nella stessa stanza si possono tenere i gruppi famigliari, per tutti gli altri casi massimo 3 persone per stanza). A Capodanno è tutto pieno, ma per le vacanze di Natale è una scelta incredibilmente giusta: una notte quassù e vi disintossicherete da tutta la frenesia di questi ultimi mesi.

D’estate c’è anche la possibilità di dormire nel giardino della malga in tenda! L’iniziativa ha ovviamente di buono che la malga può fare da punto d’appoggio per la colazione o gli altri pasti, il bagno e tutte le facilitazioni che consentono di vivere il campeggio senza troppi pensieri. La tenda sarà sicuramente un’avventura indimenticabile per i bambini! E non dimenticatevi che qui possono venire anche i cani (cosa non da poco)!
Il menù prevede piatti della tradizione, con qualche rivisitazione davvero squisita, preparati al momento e a prezzi onesti. Noi abbiamo assaggiato le linguine con porcini appena raccolti e salsiccia, hamburger con patate saltate, e ottime torte, da quella di mele (con panna) alla crostata con le fragoline, alla torta di grano saraceno per finire con la classica tenerina al cioccolato.Nei dintorni del rifugio ci sono alcune facili passeggiate da percorre con le ciaspole, con gli sci d’alpinismo, con la slitta!

Info:

📞 338 814 9036
📧 info@malgacere.it (anche per le prenotazione dei pernottamenti)
🌐 www.malgacere.it