Omeopatia classica? Sì, grazie

Ora, io non sono mai stata una fissata con la medicina alternativa. Ho fatto alcune cure omeopatiche per risolvere dei lievi disturbi, senza rimanerne impressionata, però è un mondo che mi incuriosisce e mi affascina. Quando ho avuto ospite nel mio programma su Rttr la dottoressa Angela Trigilia, medico chirurgo, da 13 anni esperta di omeopatia classica, mi ha subito convinta. Innanzitutto come persone, perché si vede che ha a cuore il benessere delle persone. E poi mi piaceva questo approccio per cui ogni persona ha il proprio rimedio omeopatico, UNO SOLO, che non agisce contro una determinata patologia, ma preso quotidianamente rafforza il sistema mentale, energetico ed immunitario del paziente.

Vi racconto brevemente come funziona, senza andare nel tecnico (tra l’altro non ne sarei capace): io sono andata da lei nel suo studio di Cognola e abbiamo avuto un colloquio di circa 2 ore. Nella prima parte mi ha fatto molte domande dal punto di vista fisico (nascita, infanzia, malattie, situazione familiare,…), dall’altra ha indagato sulle mie caratteristiche caratteriali e psicologiche. Ha così individuato il mio rimedio (in gocce), che ho cominciato a prendere per tre volte al giorno, aumentandone il numero all’occorrenza (vi spiegherà tutto lei, comunque sentirete ben presto come reagisce il vostro corpo). C’è bisogno di una fase di rodaggio, infatti l’individuazione del rimedio non è scientifica e lei non è una maga, quindi si procede a tentativi. Nel mio caso però ha l’azzeccato subito. nel caso in cui non sia giusto bisogna stare attenti a sintomi quali mal di testa,  stitichezza e depressione. Io in brevissimo tempo ho cominciato ad avere più energia, ad essere meno stanca, a vedere risolti i piccoli malesseri che avevo. E’ da un anno che non prendo medicinali (a parte per una recente rogna seria di salute, ma quella è un’altra storia) perché quando ho mal di testa , mal di pancia, o altri piccoli malanni chiamo Angela e lei mi spiega come aumentare il dosaggio o come procedere con la somministrazione delle gocce. E tutto passa.

Quindi, in sunto, in un anno non mi sono mai ammalata (niente tosse, raffreddore, febbre, nonostante molte persone attorno a me l’avessero), ho energia da vendere (fosse altro per tutto l’impegno che mi richiede il Trentino dei bambini e gli annessi!) e mi sento molto molto bene. Informazione di servizio: i rimedi dell’omeopatia classica (o unicista) aiutano molto anche le donne in gravidanza (fino al settimo mese, poi vanno sospesi fino a quando si allatta), i neonati e ovviamente anche i bambini. Io ho diverse amiche che si sono rivolte a lei anche con i pupi e il risultato è unanime: evviva la Trigilia!

Se avete occasione di passare lei domani sera (giovedì 26 marzo) terrà una conferenza a Gardolo, nella sala circoscrizionale (piazza Lionello Groff) alle ore 20 e 30. Altrimenti potete contattarla al numero 338.3166787

Lascia un commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *