Questa bella passeggiata ci porta in Alto Adige al Passo delle Erbe, raggiungibile in inverno solo dalla Val Badia (il lato verso la Val di Funes è chiuso alle auto). Arrivati al passo, si lascia l’automobile nell’ampio parcheggio gratuito e si prosegue a piedi al di sopra del rifugio Ütia de Börz dove inizia la nostra escursione della durata di un’ora o poco più.

E’ un itinerario circolare su una strada forestale ben battuta, se la neve non è fresca si può fare tranquillamente con gli scarponi, senza ciaspole. Sempre meglio magari assicurarsi sulle condizioni del fondo al rifugio.

Il percorso inizia pianeggiante: sulla nostra destra, possiamo ammirare sempre l’imponente massiccio del Sass de Putia e tra gli alberi intravvediamo anche il rifugio Monte Muro che sarà una delle nostre prossime mete.

Dopo un quarto d’ora inizia la salita ed ecco apparire un paesaggio incontaminato, perfettamente innevato. Saliamo ancora fino ad arrivare al Belvedere Costaces e qui ci fermiamo ad osservare le catene montuose che ci avvolgono a 360 gradi. Sulla sommità c’è pure un tavolo con delle panchine di legno dove sostiamo per ammirare il Sass de Putia che si trova esattamente davanti a noi.

Da qui si inizia a scendere in mezzo a prati innevati con le caratteristiche baite di legno e piano piano arriviamo al rifugio dove si può mangiare, tranne il lunedì che è giorno di chiusura.

In questo paradiso escursionistico una passeggiata alla portata di tutti che ci ha riempito gli occhi permettendoci di ammirare le alte cime senza fare grande fatica. Davvero consigliato. Il consiglio in più: dal passo verso San Martino scende una pista da slittino lunga più di due chilometri. Portate con voi la slitta oppure noleggiatela al rifugio al costo di 5 euro per una divertente discesa!

 

0 Condivisioni